2012: sempre alta la guardia per i vigili del fuoco

Viene archiviato come un anno impegnativo, fitto di interventi, il 2012 per i vigili del fuoco volontari di Gazzaniga. Per ben 281 volte (bilancio al 31 dicembre 2012) i pompieri della Media Valle sono intervenuti per domare incendi, porre rimedio ai danni provocati dall’acqua, operare in caso di incidenti stradali, portare soccorso a persone in difficoltà o far fronte a calamità verificatisi nel territorio di competenza, ma anche fuori.

Il resoconto delle attività 2012 è stato presentato dal capo distaccamento Piero Camozzi, in occasione della ricorrenza di S.Barbara, patrona dei pompieri, festeggiata domenica 9 dicembre nel distaccamento di via Salici. Alla cerimonia era presente il comandante Giulio De Palma, negli ultimi tre anni e mezzo alla guida del comando provinciale e ora promosso e destinato ad altri incarichi. Tra gli intervenuti, il parlamentare verde-padano Nunziante Consiglio; l’assessore provinciale alla Protezione Civile, anch’egli leghista, Fausto Carrara; il vicepresidente dell’associazione nazionale Vigili del fuoco Rolando Fagioli; il sindaco di Leffe Giuseppe Carrara; i vice-sindaci di Casnigo Gian Battista Bernardi e di Colzate Massimo Ongaro; i marescialli dell’Arma Giovanni Mattarello (Gandino), Sebastiano Valvo (Fiorano al Serio) e Ignazio Grinciari (Clusone).

In programma una S.Messa, per onorare la loro patrona, S.Barbara appunto, a cui i vigili del fuoco affidano quotidianamente il loro lavoro, la loro vita e i loro cari: chiamato a presiedere la S.Messa lo stesso prevosto di Gazzaniga don Luigi Zanoletti.

Al termine della Messa è stato consegnato al capo-reparto Gian Pietro Chiodi un attestato per i 37 anni di servizio prestati a Gazzaniga. Piero Camozzi, attuale comandante del distaccamento, ha quindi riferito sull’attività del 2012, elencando gli interventi e le attività svolte. Come è logico, il maggior numero di interventi si è verificato sul fronte del fuoco, con 109 uscite, di cui 12 per cascine e fienili, 13 per canne fumarie, 24 per boschi e sterpaglie, 1 per corto circuiti, 9 per fuochi di tetti e altrettanti per materiale di scarto, 4 per autovetture.

Ma anche altri interventi si sono registrati in tabella. I pompieri sono intervenuti in 11 incidenti stradali, 36 volte per emergenze causate dall’acqua (20 per perdite e 16 per prosciugamento) e 2 volte per recupero di salme. Tra gli interventi vari da segnalare il taglio di piante (24), l’apertura di porte (14) il soccorso a persone (10), il salvataggio di animali (11) e la bonifica di nidi di vespe (7).

Interessante, ai fini della pianificazione del nuovo anno, la geografia degli interventi. Tra i paesi che hanno richiesto la presenza dei vigili del fuoco, comandano la classifica a pari merito Albino e Gazzaniga con 34 interventi, seguito da Cene (22), Leffe e Vertova (21), Bergamo (17), Gandino (13), ), Fiorano al Serio (12) e Colzate (9). A seguire, Casnigo (8), Alzano e Nembro (7), Bianzano e Clusone (6).

Un grande impegno, dunque, per la squadra di pompieri coordinata da Piero Camozzi (si pensi che nel 2011 gli interventi furono 264). In pista, una “task-force” composta da 22 unita operative, con tre capi-squadra e vigili del fuoco, fra cui alcune donne. L’obiettivo del corpo è finalizzato al soccorso tecnico urgente verso le persone, innanzitutto. Ma anche, in seconda battuta, verso i beni comuni. Una sottolineatura forte sull’importanza del lavoro di squadra, dove si evidenzia il grado di freschezza operativa dei vigili del fuoco di Gazzaniga. In più di un’occasione, infatti, i pompieri di Gazzaniga hanno operato in collaborazione con altri distaccamenti: Clusone (18 volte), Bergamo (17 volte).

Nella relazione 2012, messi in evidenza anche i mezzi e le attrezzature in dotazione: 2 mezzi “Aps” prime partenze, un’autobotte, 2 mezzi fuoristrada, 2 carrelli e un furgone.

 

Sara Nicoli

 

BOX

MESSA IN RICORDO DI CESARE BERTOCCHI

Il prossimo 9 marzo, alle 10, nella chiesa parrocchiale di Vertova, il distaccamento di Gazzaniga dei Vigili del Fuoco di Bergamo ha organizzato una Messa in ricordo del collega Cesare Bertocchi, deceduto in un tragico incidente stradale, mentre era in servizio, a Casnigo, il 26 febbraio 2007.

Al termine della funzione, parenti, amici e colleghi si recheranno presso il cimitero per rendere omaggio alla salma.