Tempo di bilanci per il distaccamento dei vigili del fuoco volontari di Gazzaniga. Come è tradizione, la festa di S.Barbara, patrona dei pompieri, è stata l’occasione per illustrare i dati dell’attività svoltasi nella stagione 2018: ben 322 interventi; un bilancio con numeri leggermente inferiori rispetto al 2017 (352). A fare gli onori di casa c’era il capo-distaccamento Manuelo Chiodi, unitamente ai vigili del fuoco, ai familiari e agli amici. A corredo, le rappresentanze dei corpi militari, dei distaccamenti dei vigili del fuoco volontari della Bergamasca, e numerose autorità locali. Presenti anche, per il Comando provinciale, l’ispettore Camillo Ranica, e per la Regione Lombardia, l’assessore al Turismo Lara Magoni. Tutti hanno partecipato alla Messa, celebrata da don Pinuccio Radaelli.
Ebbene, stante il quadro numerico esposto, anche il 2018 è stato un anno impegnativo per i vigili del fuoco volontari di Gazzaniga. Come detto, sono stati 322 gli interventi che li hanno visti all’opera. Fortunatamente, in calo rispetto al 2017 (352) e, soprattutto, al 2016 (427). Comunque, sempre un numero consistente di “uscite”, che la dice lunga sulle situazioni di pericolo che si verificano nel corso dell’anno, soprattutto in ambito di degrado ambientale e protezione civile.
Spiccano i 25 interventi per incidenti stradali e i 74 per incendi, comprendenti quelli di autovetture (11), abitazioni (5), canne fumarie (11), tetti (13), stabilimenti (2), boschi e sterpaglie (11), materiali di scarto (4), fuochi di ripulitura (3) e provocati da corto circuito e altro (4). Da segnalare che nel 2017 erano stati 107.
Interessante anche il numero degli interventi collegati all’acqua: 6 per prosciugamenti e 12 per casi vari. E quello legato al soccorso di persone, ben 31: persone bloccate in ascensore, in casa, o fuori casa senza chiavi, comunque in situazioni critiche.
Anche il dissesto statico ha impegnato fortemente gli uomini di Manuelo Chiodi: in tutto, 17 interventi. Poi, 29 interventi per taglio piante piegate o abbattute dal vento, 22 bonifiche di locali infestate da vespe, 21 salvataggi di animali, caduti in canali o rogge e impossibilitati a uscirne da soli.
Attualmente, i vigili del fuoco di Gazzaniga sono 25; hanno svolto 2.377 ore di servizio. E l’obiettivo è quello di incrementare il numero dei volontari, mediante corsi di addestramento.
La destinazione che ha richiamato maggiormente i mezzi di Gazzaniga è stata anche quest’anno, con 42 richieste di intervento, seguita da Gazzaniga (35), Vertova (20), Cene (19), Leffe e Fiorano al Serio (17), Alzano Lombardo (16), Clusone (12), Nembro e Gandino (10).

P.S.