patrocinato dalla Persico Stampi.

Il torneo è stato vinto dalla Carrozzeria Pulcini che ha battuto in finale 5- 1 la squadra del bar Zig-Zag/Ranieri. Al terzo posto si è classificata la squadra dell’Ortodentistica Huanca che nella finalina ha avuto la meglio ulla formazione della Tabaccheria Rivellini per 5-3 .

Miglior giocatore, trofeo A.M. Rocky Vassalli è stato vinto da Stefano Pietta della Carrozzeria Pulcini, miglior portiere trofeo A.M. Alen Cantini è stato vinto da Mauro Persico sempre della Carrozzeria Pulcini.

Il giocatore più giovane del torneo è stato Nicolò Gandossi delle Tinteggiature Pievani, nato il 27 dicembre del 1999.

E’ stato un bel notturno quello di quest’anno dove si sono viste delle partite bellissime, avvincenti e combattute. Un notturno a cui da un po’ di anni partecipano tanti giovani e giovanissimi insieme a diversi giocatori semiprofessionisti che, sul campo sintetico, hanno potuto esaltare le loro caratteristiche alzando il livello tecnico del torneo.

Quest’anno, visto che si giocava in concomitanza con gli europei di calcio, gli organizzatori dell’Oratorio Albino calcio avevano previsto di far partecipare solo 16 squadre; poi, però, visto le numerosissime richieste, le squadre sono diventate 20 divise in cinque gironi. Passavano il turno le prime di ogni girone e le migliori tre seconde.

Sono arrivate ai quarti “Gastronomia Morotti, Bar Zig Zag, Trattoria alle Trote, Carrozzeria Pulcini e Auto Birolini come prime e Unione 666, Ortodentistica Huanca e Tabaccheria Rivellini, come migliori tre seconde.

Edizione 2016 con le stesse formazioni in finale dell’anno scorso.

Il Bar Ziga- Zag, la matricola terribile del 2015: una squadra di giovani con molti giocatori dell’AlbinoGandino, quest’anno promosso in eccellenza, a cui si sono aggiunti Tommaso Carrara, miglior giocatore della passata edizione con la Carrozzeria Pulcini, Tommaso D’Agostino e l’attaccante Faisal Bangal che ha giocato nelle giovanili dell’Atalanta. In finale è arrivata eliminando nei quarti Le Trote e in semifinale la Tabaccheria Rivellini. Come detto, l’altra finalista è stata la Carrozzeria Pulcini: una squadra formata da giocatori esperti e di categoria come: Stefano Pietta della Vertovese, il portiere Mauro Persico della Gavarnese ed Enrico Bergamelli che il prossimo anno giocherà con l’Oratorio Albino. E’ arrivata in finale avendo eliminato ai quarti l’Unione 666 e in semifinale l’Ortodentistica Huanca.

Finale corretta e ben arbitrata da Ivan Berlendis che, tra le altre cose, è anche sindaco di Bracca. Una finale condizionata dall’assenza per il bar Zig- Zag di due giocatori importanti come Tommaso Carrara e Faisal Bangal. Non solo, dopo due minuti la Carrozzeria Pulcini, con Marco Mismetti, trovava subito il gol che sbloccava la partita. Al decimo Stefano Pietta segna il gol del due a zero che ha tagliato le gambe e il morale al Bar Zig- Zag che non è riuscito a reagire. Sul finire del primo tempo Marco Mismetti segna il gol del 3-0 che in pratica chiude la gara.

Nel secondo tempo segnano Stefano Pietta e Stefano Pulcini per il 5-0. Il gol della bandiera arriva per merito di Simone Proscia.

Soddisfatto il patron Ramon Pulcini “ Quest’anno non volevamo partecipare al notturno non c’erano gli stimoli poi, però, i giocatori mi hanno chiesto di rifare la squadra abbiamo partecipato e vinto meritatamente. Siamo contenti perché poche squadre hanno vinto due volte il notturno. Dedichiamo la vittoria alla memoria di nostro padre Raimondo Pulcini.”

Anche quest’anno al notturno di Albino ci sono state delle belle sorprese: la più bella è stata senza dubbio la Tabaccheria Rivellini, una squadra che da sempre per storia e tradizione dà spazio ai giovani. Infatti, qui hanno giocato, tra gli altri, Simone Acerbis classe 1996, figlio del presidente dell’Oratorio Albino calcio, Alessandro Battani classe 1999, allievi Albinoleffe, il portiere Filippo Gandossi classe 1998, che gioca nella Juniores nell’Oratorio Albino.

L’altra bella sorpresa è stata la squadra dell’Ortodentistica Huanca arrivata terza alla sua prima partecipazione, una bella compagine formata da giocatori molto esperti molti dei quali giocano nel calcio a sette.

 

Sergio Tosini