Ormai, è la 6^ edizione, quest’anno, per la “521 Vertical”, appuntamento fisso per gli amanti della corsa in montagna. La corsa, che si svolge sull’omonimo sentiero Cai 521, si snoda su di una lunghezza di 4,5 km, con partenza da Gazzaniga e arrivo sul Monte Poieto, per un totale di 1.000 metri di dislivello.
Gran folla domenica 14 ottobre, in Piazza San Mauro, a Rova di Gazzaniga, dove, alle 10, ha preso il via l’annuale “vertical run”, organizzata dalla società “La Recastello Radici Group”, con il patrocinio dei Comuni di Gazzaniga e Aviatico, anche quest’anno valida come seconda prova della “combinata” con la “VGV-Valgandino Vertical”, tenutasi il 23 settembre scorso, da Cirano al Pizzo Farno. Tanti gli atleti, tra uomini e donne, per una corsa all’ultimo respiro. Per la cronaca, il miglior tempo da battere era quello ottenuto lo scorso anno dal vincitore, lo scalvino Antonio Toninelli. Record battuto quest’anno dal compagno Pietro Lenzi, che ha conquistato la medaglia d’oro, davanti a Fabio Bazzana di Cene e a Luca Magri. Per la categoria donne, ennesima entusiasmante vittoria per l’atleta della società organizzatrice Samantha Galassi, con un tempo di 46’05’’, davanti alla compagna Ilaria Bianchi e a Sonia Opi. I due atleti “recastellani” si sono confermati inoltre vincitori anche per quanto riguarda la combinata “521–VGV”.
Questo il commento della pluri-vincitrice, l’azzurra toscana naturalizzata bergamasca Samantha Galassi: “Dalla gara non mi aspettavo nulla, ma avevo un obiettivo: vincere. E’ una gara a cui tengo molto, dato che si svolge sul mio territorio, e alla quale so che sono presenti sempre i miei tifosi. Tra le avversarie c’era la mia compagna di squadra Ilaria Bianchi, che la settimana precedente mi aveva battuta in gara, per cui non ero certa di essere più in forma di lei”.
“Sono davvero soddisfatta della vittoria – aggiunge Galassi – E devo molto al mio nuovo allenatore, che mi segue sia a livello fisico che mentale, Giampiero Mutti, lo ringrazio! Per la prossima stagione spero di vestire ancora la maglia azzurra e magari, chissà, riuscire ad aggiudicarmi ancora qualche titolo nazionale”.
A concludere la gara podistica, un grande “Pasta Party”, aperto a tutti presso il Rifugio Monte Poieto, che ha golosamente introdotto le premiazioni, celebrando i vincitori dei trofei.
Conclusa l’edizione numero 6 della “521 Vertical”, la società “La Recastello” alza già lo sguardo verso l’appuntamento del 2019.

Silvia Pezzera