La Legge 8 novembre 2012, 189 –c.d. Decreto Balduzzi – obbliga le società sportive a dotarsi di defibrillatori semiautomatici nel rispetto delle modalità indicate dalle linee guida riportate nell’allegato E del suddetto decreto.

L’Assessorato allo sport del Comune di Albino, sensibile al tema della Sicurezza degli atleti ha attivato il progetto denominato “ALBINO CARDIO PROTETTA” attraverso il quale sono stati dotati di defibrillatori semiautomatici i seguenti Impianti: nel Palazzetto dello sport di Via A. Moro è stato donato dalla Fondazione Banca Popolare di Bergamo Onlus per il tramite del CONI – Delegazione Provinciale di Bergamo; nel Centro Sportivo Rio è stato concesso in comodato d’uso gratuito per anni 20 dalla Comunità ed il Campo Falco è stato dotato dalla Gestione Impianti Sportivi srl.

Anche nella palestra della scuola media di Abbazia di via Lunga, è attivo il defibrillatore semiautomatico, donato da Live Onlus al Comune di Albino direttamente dalle mani del difensore della Juventus Leonardo Bonucci testimonial dell’associazione benefica.

Come da procedura di legge, prima di consegnare l’apparecchio salvavita (è in grado di offrire un sistema completo per rispondere a un’emergenza cardiaca con una batteria che dura 4 anni), le società sportive che praticano sport nella struttura hanno partecipato ai corsi Blsd per l’abilitazione all’utilizzo del defibrillatore.

Un grande ringraziamento va a tutto lo staff di Live Onlus (per info ecco il sito web http://www.ilovelive.it), all’Assessorato allo Sport del Comune di Albino, e a tutte le persone che hanno partecipato ai corsi. Un grazie speciale va soprattutto a “Tecnologie Ambientali” che ha coperto interamente il costo dei corsi Blsd per i responsabili delle squadre che praticano attività sportiva negli impianti sportivi comunali.

Attualmente nelle strutture sportive del Comune di Albino mancano ancora 6 defibrillatori. In questi mesi l’associazione Live Onlus e il Comune di Albino si impegneranno per dotare anche queste strutture con l’apparecchio salvavita.

 

L’Assessore allo sport e politiche giovanili

Brunetta Guarnieri