Sono davvero interessanti i risultati conseguiti nel primo anno di attività della casetta dell’acqua e del distributore automatico dei pellet installati presso il parcheggio dell’ATS e della TEB.
Volendo tradurre nel pratico di cosa stiamo parlando, si prenda ad esempio il campo di calcio dell’Atalanta.
Ora si pensi di stendere dei rotoli di plastica (PE o PET o PVC) su di esso fino a coprirlo tutto.
Il campo è piuttosto grande: se si utilizzassero dei rotoli di 2 metri di altezza, ne servirebbero 36 solo per coprire la larghezza del prato.
Dopo qualche ora il lavoro sarà terminato, avendo steso la bellezza di circa 7300 mq di materia plastica.
Nel suo primo anno di attività, la casetta dell’acqua di Albino, con il contributo di tutti, Albinesi e non, che hanno usufruito del servizio, ha fatto risparmiare ben 7274 metri quadrati di plastica.
Se si dovesse fare un paragone analogo, per quanto riguarda l’approvvigionamento di pellet con sacchi riutilizzabili o contenitori di proprietà degli utenti, come sta avvenendo proprio usufruendo del distributore automatico, sarebbe possibile sostenere che con il risparmio della plastica derivante da questa buona pratica, si potrebbe coprire la nostra bella pista ciclabile del Serio dall’antico ponte romanico (zona parcheggio casetta-ASL) alla Stazione Ecologica Comunale…una discreta passeggiata!
Questi sono dati molto interessanti ed incoraggianti, che sottolineano come i cittadini albinesi abbiano ormai maturato una profonda coscienza ecologica e siano entrati nell’ottica di comportamenti ed abitudini all’insegna del rispetto dell’ambiente.