E’ ancora una volta uno degli atleti di “casa nostra” a tenere alto il nome di Bergamo nel panorama sportivo nazionale. Fra le molte personalità di spicco della Media Valle, alcune anche rinomate a livello internazionale, la nuova stella è Alfio Merelli, ventottenne di Gazzaniga, che lo scorso 6 novembre, a Piubega, in provincia di Mantova, ha conquistato il titolo italiano di “Vespa Cross”.
Originario di Orezzo, la frazione panoramica di Gazzaniga, di professione artigiano edile e da sempre appassionato delle due ruote, prima passando dalla bici, per giungere poi alla motocicletta, Alfio Merelli ha esordito nel “Campionato Italiano Cross Promotion FMI 2016” (che comprende anche il Pitbike Cross, lo Scooter Cross e il Moped Cross, ndr) il 20 marzo scorso, a Salsomaggiore (PR), iniziando a farsi notare con una netta vittoria in quella che era la prima tappa del circuito tricolore.
La competizione ha quindi successivamente visto Alfio trionfare il 29 maggio a Campo San Piero (PD), il 26 giugno a Mariana Mantovana (MN), il 18 settembre ad Almenno S. Bartolomeo (BG), il 9 ottobre a Villareggia (TO) ed infine proprio il 6 novembre a Piubega (MN), sempre grazie ad una gran maestrìa alla guida e ad un’ottima preparazione del motore.
Ma in cosa consiste la disciplina del, poco conosciuto, “Vespa Cross”? Come è di immediata comprensione, le protagoniste di questo sport sono proprio le intramontabili Vespa, lo scooter semplice e pratico, prodotto più venduto del marchio Piaggio e in circolazione sulle strade italiane già dagli anni ’50, che per l’occasione vengono riadattate, subendo una trasformazione che ben si confà ad affrontare le piste e i tracciati irregolari che solitamente vengono allestiti per le competizioni di Motocross. In sostanza, le Vespa vengono rese più sportive, per poter gareggiare su sterrati con dossi, salti, curve e paraboliche, purché telaio e motore della moto restino gli originali di fabbrica.
Uno sport che richiama subito la necessità di una certa destrezza, agilità e confidenza del mezzo, al quale Alfio si è avvicinato nel 2012, in occasione della “Notte Bianca” di Vertova, durante la quale, per gioco, partecipò ad una gara di “Vespa Cross” e si aggiudicò la medaglia d’oro. Nel 2013, Alfio entra a far parte del “FR Team Racing”, con i compagni Christian Martinelli e Alessandro Facchi, affiliato all’associazione “Vespa Cross Bergamo”, riconosciuta a livello provinciale e parte della Federazione Motociclistica Italiana.
E’ proprio grazie al suo Team che Alfio intraprende il Campionato Italiano, gareggiando con la sua “Vespa Piaggio PK” del 1990, da lui stesso assestata e preparata per le competizioni, che gli ha garantito il conseguimento del punteggio necessario per la vittoria. Infatti, nella specialità del “Vespa Cross” è la somma dei punti guadagnati in ogni parte di gare che determina il campione; inizialmente i piloti devono affrontare 20 minuti di prove libere, ai quali seguono altri 20 minuti di qualificazioni a tempo. Successivamente, due manche da 8 minuti ciascuna e due giri di percorso completano la gara e decretano il campione.
Grazie agli allenamenti con trial e moto da cross, agilità e anche un pizzico di audacia, Alfio Merelli da pilota dilettante è diventato in breve un motociclista con i controfiocchi, che è riuscito a conquistare un titolo tricolore, un alloro prestigioso, che pochi riescono a mettere in bacheca.

Silvia Pezzera