Alla formazione di Vall’Alta il torneo di scuola calcio

Dopo quattro intense settimane si è concluso il torneo di scuola calcio Gualdi Gianmario a.m. organizzato dall’oratorio di Vertova. Undici le squadre che vi hanno preso parte: Pol.Or. Clusone, Fiorine, Accademia Valseriana, Or. Cazzano, ASD Fiorano, Or. Vertova, Or. Comenduno, Or. Albino, Pol. Vall’Alta, Or. Cornale ed Excelsior Bergamo. Il torneo, giunto quest’anno alla ventesima edizione e riservato ai bambini nati dal 2005 in poi, ha visto la partecipazione di centocinquanta atleti sostenuti da un calorosissimo e numeroso pubblico. Dopo la prima parte a gironi, che ha visto l’accesso alla fase finale di otto delle undici squadre iscritte, il torneo è entrato nel vivo con le partite ad eliminazione diretta. Nei quarti nessuna sorpresa di rilievo, tutte le migliori squadre hanno raggiunto le semifinali dove l’oratorio Albino ha avuto la meglio sui ragazzi di Vertova, mentre la Pol. Vall’Alta ha sconfitto l’Or. Cornale. In finale si sono trovate così di fronte le due squadre che già l’avevano disputata l’anno prima, quando l’Oratorio Albino vinse il torneo dopo i calci di rigore. Da una parte la formazione di Vall’Alta che non ha mai vinto il torneo ma che negli ultimi anni più volte vi è andata vicina, dall’altra l’Oratorio Albino, campione in carica e che in più occasioni ha scritto il proprio nome nell’albo d’oro.

Anche questa volta la finalissima non ha deluso le aspettative, una sfida intensa, ricca di emozioni e di equilibrio, anche se il risultato finale non lo direbbe. Nel primo tempo è partita molto forte la squadra di Albino che per una decina di minuti ha schiacciato gli avversari nella loro metà campo, colpendo una clamorosa traversa e sfiorando il gol in un altro paio di occasioni. Quando il Vall’Alta è riuscito a liberarsi del timore iniziale ha messo in campo quella determinazione e grinta che sono sempre state nel suo DNA, riuscendo, in chiusura della prima frazione con un abile contropiede, a portarsi in vantaggio con il bomber Gualdi Dennis. L’Oratorio Albino ha subito il colpo perdendo un po’ di sicurezza, nella ripresa ha continuato ad attaccare alla ricerca del pareggio ma senza la determinazione dimostrata nel primo tempo. Molte le conclusioni dalla lunga distanza che non hanno quasi mai impensierito la difesa avversaria. Dall’altra parte la squadra di Vall’Alta che, esaltata dal vantaggio ottenuto, ha cercato più volte il raddoppio ottenendolo a sette minuti dalla conclusione grazie ancora al capocannoniere Gualdi che si inseriva prontamente in area sugli sviluppi di un calcio d’angolo, mettendo il pallone dove il portiere avversario non poteva arrivare. Questo è stato il colpo del ko per l’Albino che demoralizzato, negli ultimi cinque minuti, si è fatto sorprendere altre due volte. Risultato finale quattro a zero per il Vall’Alta e spazio ai festeggiamenti per una vittoria meritata e attesa da tantissimo tempo. Da cornice al torneo negli ultimi giorni è stata la prima edizione della festa di fine scuola, brillantissima iniziativa organizzata da Don Patrizio, con giochi gonfiabili in palestra per i bambini e servizio pizzeria in piena funzione, proposta che è risultata molto gradita da tutti, nonostante il tempo non sia stato clemente, e che sicuramente si cercherà di riproporre anche per l’anno prossimo. Infine un grande ringraziamento alla famiglia Gualdi e agli sponsor che per l’ennesima volta hanno permesso di premiare tutte le squadre, ogni singolo atleta, il capocannoniere, il miglior portiere e l’atleta più giovane ma soprattutto di far rivivere il bellissimo ricordo di Gianmario, a vent’anni dalla sua scomparsa.

 

Alessandro Bertasa