Rispondere ai bisogni delle famiglie in cui entrambi i genitori sono impegnati nel lavoro. Favorire l’integrazione dei ragazzi stranieri. Aiutare i ragazzi che vivono situazioni di disagio scolastico e sociale. E, da ultimo, offrire a tutti i ragazzi della cittadina termale momenti di aggregazione e di divertimento, mediante attività di gioco e laboratori creativi. Questi gli obiettivi che sottendono il progetto “Il Cerchio Aperto”, un’iniziativa educativo-formativa, organizzata dall’Oratorio San Giovanni Bosco della parrocchia di San Pietro Apostolo, e rivolta ai ragazzi delle scuole elementari e medie
Si tratta di uno “sportello per i giovani”, un luogo dove scambiare esperienze e incontrare persone e vivere il tempo libero. Protagonisti, oltre ai ragazzi dell’Oratorio, quelli che usufruiscono del “servizio dopo-scuola”; quindi, i ragazzi di origine straniera, che hanno la possibilità di effettuare corsi di alfabetizzazione, e i ragazzi con famiglie che lavorano ed hanno perciò bisogno di uno spazio pomeridiano protetto. Per tutti, un luogo creativo, libero e coinvolgente, per nulla pesante come può essere la scuola al pomeriggio.
Il progetto “Il Cerchio Aperto” viene organizzato dal lunedì al venerdì, nel pomeriggio, con orari diversificati per i ragazzi delle scuole elementari e per quelli delle scuole medie.
Durante il pomeriggio, si ha la possibilità di svolgere i compiti, creare fantasiosi oggetti nei laboratori manuali e di ricerca, cimentarsi in appassionanti sfide sportive, inventare nuovi giochi e soprattutto si ha l’opportunità di stare insieme con i propri coetanei, in un’atmosfera allegra e serena.
A sostenere il progetto, c’è la presenza di un pool di operatori, educatori e volontari, che guidano i vari ambiti di intervento formativo ed educativo.
Una specie di “oratorio feriale”, quindi, un centro di aggregazione, ma soprattutto un luogo di crescita e di auto-formazione educativa per i giovani.
“Il Cerchio Aperto” per le elementari prende il via il 17 settembre, e va dal lunedì al venerdì, dalle 14.45 alle 18. La festa iniziale è in programma giovedì 13 settembre, alle 16.30. Per sostenere il progetto si chiede un contributo annuo di 220 euro.
“Il Cerchio Aperto” per le medie prende il via il 24 settembre, e va dal lunedì al venerdì, con orari che verranno decisi all’atto dell’iscrizione. Per sostenere il progetto si chiede un contributo annuo di 180 euro.
Per informazioni: martedì 4 e 11 settembre, dalle 17 alle 18.30; giovedì 6 e 13 settembre, dalle 18 alle 19.30; sabato 15 settembre, dalle 10.30 alle 12.

Mario Maffioletti