Una giornata speciale, all’insegna del Natale, è andata in onda domenica 3 dicembre, a San Paolo d’Argon. Una giornata di sole, bella, piacevole, riscaldata dal ricco carnet di iniziative e attività di “Aspettando il Natale”, la festa con cui la comunità di San Paolo d’Argon ha celebrato la tradizionale accensione del grande albero di Natale, dando il via alle festività. Come da copione, dalle 10 alle 20, in Piazza Cortesi, è stato riproposto, per il secondo anno, il “serpentone” di bancarelle e stand, dove hobbisti, artigiani e commercianti hanno messo in mostra le loro produzioni, anche con dimostrazioni in diretta. Mentre i membri della Coldiretti erano presenti con alcuni produttori locali, offrendo al pubblico i prodotti tipici del territorio. E le associazioni e i gruppi di volontariato si sono presentati con le proprie attività.
Tante realtà imprenditoriali, tante associazioni, diversi gruppi, a dimostrazione che l’evento ha voglia di crescere, allargando i propri orizzonti e il proprio raggio d’azione, coinvolgendo sempre più partecipanti. “Una mission resa oltremodo evidente dagli sforzi dell’Amministrazione comunale – sottolinea il Sindaco Stefano Cortinovis – che quest’anno ha contribuito in maniera diretta a creare la nuova Pro Loco di San Paolo d’Argon, per poter disporre di una task-force operativa snella e flessibile, capace di coordinare le varie associazioni del territorio e ottimizzare le risorse. Una realtà che, partita la scorsa primavera con il nuovo direttivo, già si è messa in azione in modo concreto, dando vita ad iniziative che puntano a valorizzare la ricchezza del territorio, dal punto di vista storico, culturale, artistico, eno-gastronomico. Non per nulla l’edizione 2017 di “Aspettando Natale” si è arricchita della presenza di Coldiretti, con i loro produttori in piazza, a rendere evidente e concreta questa volontà di promuovere il territorio”.
Ma, come detto, “Aspettando Natale” è stata la “passerella” delle associazioni che operano sul territorio. Da quelle culturali, come “InChiostro, incontri e itinerari d’arte”, che da qualche anno punta a promuovere e valorizzare le chiese e i luoghi d’arte della piana argonese, a quelle sportive, ricreative e didattico-formative, come il Comitato Scuola Famiglia della Scuola dell’Infanzia, che ha proposto passeggiate con i pony”, o l’Associazione Genitori, che ha tenuto quattro laboratori creativi, presso la Sala del Sole. E poi tante altre realtà di volontariato, l’istituto comprensivo, l’Oratorio, i gruppi parrocchiali, la scuola di danza “La scarpetta d’oro”, tutti a dare il loro contributo per la buona riuscita della festa. Di grande presa, poi, la realizzazione della scultura di cioccolato, a cura dell’artista Paolo Pasini, di Piario, che ha trasformato 21 kg di cacao in un grande e simpatico Babbo Natale. Il tutto è reso più gustoso e…appetibile dai diversi punti-ristoro allestiti durante la giornata.
“Le nostre associazioni sono la spina dorsale della comunità – ha precisato l’Assessore alla Cultura Barbara Colleoni – Grande l’impegno e la partecipazione di tutti i gruppi presenti, a dimostrazione della bontà dei motivi che sottendono “Aspettando Natale”, una speciale “vetrina” di San Paolo d’Argon, un’occasione di richiamo, per far conoscere il nostro scrigno di tesori: cultura, arte, ambiente, economia, solidarietà”.
Novità di questa edizione 2017 di “Aspettando Natale” è stato lo stand de L’EcoCaffè, la redazione multimediale del quotidiano locale L’Eco di Bergamo, che ha dato risalto e ampia visibilità alla manifestazione, mediante servizi giornalistici sul quotidiano e su BergamoTV. Un’ulteriore “vetrina” promozionale per San Paolo d’Argon, un altro “veicolo” di valorizzazione delle “qualità” del territorio argonese.

Sara Barcella