Non si è ancora spento l’eco delle molte e pregevoli iniziative sorte in occasione della presenza del quadro moroniano del Sarto presso l’Accademia Carrara, che già la città di Albino si inserisce in un altro interessante ed affascinante percorso culturale da poco inaugurato attorno alla figura dello scultore rinascimentale Pietro Bussolo.

Attivo in Bergano e in Valseriana tra la fine del ‘400 e l’inizio del ‘500, Pietro Bussolo ha lasciato ad Albino due importanti e preziose testimonianze della sua opera artistica: il fantastico polittico conservato nella chiesa di San Bartolomeo e la statua di San Pietro presso la chiesa parrocchiale di Desenzano.

Le iniziative sorte per riscoprire e valorizzare la figura del Bussolo, promosse e organizzate dall’Assessorato alla Cultura del comune di Bergamo in collaborazione con la Diocesi e sostenute dalla Banca Popolare di Bergamo, hanno visto l’adesione ed il contributo del comune di Albino che ha sposato con convinzione ed entusiasmo un progetto intelligente e raffinato.

Infatti la mostra dal titolo “Nel segno del Rinascimento Pietro Bussolo scultore a Bergamo”, allestita presso il Palazzo della Ragione in Città Alta, si apre e si irradia nel territorio della provincia attraverso una serie di percorsi culturali e artistici, come se ci si muovesse all’interno di un grande museo diffuso.

Con piacere mi sento quindi di invitare i cittadini albinesi a partecipare alla visite guidate che l’Assessorato alla Cultura ha organizzato per l’occasione e che vedranno come accompagnatori di eccellenza la Dott.ssa Amalia Pacia, curatrice della mostra, ed i nostri storici e cultori d’arte locale Giampiero Tiraboschi e Franco Innocenti. A loro va un doveroso ringraziamento come ai parroci Don Giuseppe e Don Giampaolo per la disponibilità nell’apertura delle chiese.

Prima di concludere non posso non ricordare la splendida cena rinascimentale “A tavola con il Moroni” organizzata presso l’ex monastero della Ripa a conclusione del ricco percorso storico-culturale organizzato accanto alla mostra del Sarto presso la Carrara.

In un sottile gioco tra cultura, momenti ludici e gastronomia, la serata è culminata con la proclamazione del vincitore del concorso “Il dolce del Moroni”.

Un ringraziamento a chi ha saputo ben organizzare questo evento, ovvero l’associazione culturale “Percorsi Albinesi”, con la collaborazione dell’associazione “Astorica” e “Mercato e Cittadinanza”.

 

Il Sindaco

Fabio Terzi