Un anno di duro lavoro

 

Giugno 2014: il MoVimento 5 Stelle entra a pieno titolo all’interno della macchina amministrativa comunale di Albino. Un impegno assunto da persone comuni con una sincera passione, nessun politico di professione, cittadini slegati dai partiti e lontani dalle alleanze di convenienza.

 

Giugno 2015: un anno di duro lavoro, di collaborazione con tutte le forze politiche all’interno del Consiglio comunale, un anno in cui abbiamo iniziato a raccogliere i frutti di un modo di fare politica diverso.

Un anno che può essere riassunto con questi obiettivi raggiunti:

● Diretta streaming del Consiglio Comunale e, prossimamente, delle commissioni consiliari, per rendere più fruibile e trasparente per tutti la macchina amministrativa;

● Accesso all’8 per mille per l’edilizia scolastica che, grazie ad un emendamento del M5S nazionale alla legge di stabilità 2015, permetterà di ristruttura una scuola di Albino;

● Il Last Minute Alimentare, operazione che partirà a breve e vuole essere un aiuto per l’ambiente e per le famiglie in difficoltà;

● La richiesta di una commissione d’inchiesta per il Ponte di Comenduno;

● Un’attività tutt’ora in corso per far luce sulle “magagne” legate alla caldaia a cippato del nuovo polo scolastico di Desenzano e Comenduno di cui si sono occupati anche i nostri portavoce in Regione;

● Una mozione per accedere ai fondi regionali per la manutenzione delle scuole che, purtroppo, l’amministrazione non ha potuto attuare causa problemi di bilancio dovuti al rispetto del patto di stabilità;.

● Un progetto portato avanti in prima linea, e che continua tutt’ora, per sensibilizzare la cittadinanza verso il miglioramento del sistema di differenziazione dei rifiuti attraverso gli ECOPOINT, collocati nelle principali manifestazioni territoriali, e che porterà ulteriori sviluppi in futuro attraverso una nuova gestione dei rifiuti;

● Sollecitato a più riprese, con un’interpellanza ed una mozione, la risoluzione dell’annoso problema del passaggio della Cà di Fade in zona Piazzo;

● Accesso agli atti in merito alla petizione presentata dai residenti di via Colle Sfanino in merito allo stato di degrado della loro via;

● Accesso agli atti in merito ad una segnalazione relativa a problemi dovuti all’amianto pervenutaci da alcuni cittadini residenti a Comenduno;

● Nessuna polemica in Consiglio Comunale ma solo la volontà di lavorare per il bene comune.

Il nostro lavoro è fatto di piccoli passi che cambiano il modo di fare politica, perchè crediamo nella forza dei cittadini e nel loro desiderio di un reale e costruttivo cambiamento.