TRE GRUPPI CONSILIARI, UN SOLO PROGETTO CIVICO

 

In questo primo spazio di informazione di Paese Mio vogliamo rendere conto ai cittadini albinesi della scelta di formare 3 Gruppi Consiliari di minoranza in Consiglio Comunale.

 

Abbiamo deciso di mantenere in Consiglio Comunale i 3 Gruppi Consiliari espressione diretta delle 3 Liste Civiche che in campagna elettorale sostenevano Luca Carrara alla carica di Sindaco: Per Albino Progetto Civico (la lista principale, che forma il gruppo omonimo in Consiglio con Gerry Gualini, Capogruppo, Paolo Cappello e Gianmaria Luiselli), Per Albino le sue frazioni (Mauro Magistrati, membro unico e Capogruppo) e la Valle del Lujo (Marco Campana, membro unico e Capogruppo).

Questi sono i 3 Gruppi Consiliari di minoranza che in Consiglio Comunale rappresentano Per Albino Progetto Civico.

Il nostro intento è quello di consentire ai nostri 5 consiglieri comunali di minoranza la più ampia possibilità di lavorare all’interno del Consiglio Comunale con gli strumenti propri di questa assemblea (mozione, interpellanza, interrogazione, mozione d’ordine) e garantire una più equilibrata dialettica con i 3 gruppi di maggioranza. Questa scelta però non va a tradire il mandato unitario che il nostro Progetto Civico ha ricevuto dall’ampio consenso elettorale e che attesta la nostra proposta politica come vera e unica forza civica della città. In questi anni abbiamo fatto crescere nei nostri concittadini la consapevolezza che Per Albino c’è, è un laboratorio politico dove costruire una sempre più forte cultura politico-amministrativa di centrosinistra capace di coinvolgere e far partecipare tutti al governo della propria città. “La città come bene comune” era il caposaldo attorno al quale si articolava il nostro Programma Elettorale (anche qui, unitario, condiviso e scritto da tutti i nostri sostenitori che hanno lavorato nei Gruppi di Lavoro). Questo rimane il nostro caposaldo ancora oggi, da minoranza, dentro e fuori il Palazzo Comunale: il nostro obiettivo sarà quello di fare crescere, sempre di più, il nostro Progetto Civico, radicarlo ancora di più nelle comunità, nelle parrocchie, nelle frazioni, perché la nostra proposta politica è ancora valida e può essere davvero attrattiva di una capacità di fare politica delle persone, dei cittadini, in una dimensione di incontro comunitario quale è quella che sempre abbiamo percorso nei 5 anni che abbiamo avuto l’onore di amministrare Albino. Dentro e fuori il palazzo: ovunque ci saranno spazi per andare a rappresentare gli interessi dei nostri concittadini contro logiche personali o di cricche che siamo convinti l’Amministrazione Terzi privilegerà, noi ci saremo, a dare battaglia e a rafforzare un’opposizione costruttiva, attiva, partecipata soprattutto fuori dal Palazzo, in mezzo alla gente. Per questo le Assemblee di Frazione, che il Sindaco Terzi ha già detto più volte in campagna elettorale non farà o limiterà a poche, continueremo a farle noi perché espressione di questa nostra voglia di stare in mezzo alla gente, ancora più di quanto non fossimo stati capaci già di fare da maggioranza. Per Albino Progetto Civico c’è. I suoi 5 consiglieri di minoranza pure: abbiamo tanta strada da fare, tanto lavoro ancora da affrontare, ma abbiamo le energie, la voglia, la freschezza e l’entusiasmo giusti per intraprendere questa avventura nel migliore dei modi. Noi ci siamo e voi?