“GLI ARANCIONI? SOPRATTUTTO MODESTI ……

Il 4 Ottobre la Giunta ha illustrato al Consiglio Comunale la “Ricognizione sullo stato di attuazione dei programmi e verifica del permanere degli equilibri generali di bilancio”. In totale 101 pagine, delle quali almeno il 75% è un copia ed incolla delle precedenti relazioni degli ultimi 4 anni. Il nostro voto è stato contrario e di seguito capirete il motivo. Iniziamo con l’Assessorato al nulla, quello della Valle del Lujo: ha progettato la soluzione a 5 problematiche veramente sentite dalla Cittadinanza: a) Numeri civici mancanti su edifici Privati; b) Numeri civici mancanti su edifici Comunali; c) Strade urbanizzate con disagi per sovrannumerazione; d) Strade che hanno bisogno di essere untitolate; e) Intitolazione edifici pubblici Comunali. Il problema del numero civico di un abitazione non dovrebbe nemmeno esistere data la solerzia della Polizia Locale e dell’Ufficio Tecnico. A maggior ragione se gli edifici sono Comunali. Quindi un mea-culpa sull’incapacità Comunale che fa onore all’Assessore. Ma trovare un nome alle strade ed agli edifici Comunali è un problema certamente da risolvere al più presto: le elezioni sono vicine e dare un nome ad un edificio, magari vetusto e pericolante, potrà riscattare l’orgoglio dell’Amministrazione per il nulla che hanno fatto. Non parliamo poi della consulta della Valle del Lujo, per il Progetto Pluriennale dei Tempi e degli Orari: non servono risorse finanziarie milionarie, serve capacità, decisione, polso. Quindi dovrete rivotarli almeno per altre 4 legislature, almeno un ventennio, per far si che una banda di bradipi ottenga simili risultati! Passiamo al capitolo opere pubbliche: stanno progettando di continuo. Cinque anni di progetti per leggere 0,00 € di realizzato: intersezione via Pertini/via Pradella (devono chiedere alla Provincia), ampliamento scuola elementare di Vall’Alta (sospesa), sistemazione viabilità vie Rimembranze / Crespi / Molinello (rimandate), rilascio Certificati Prevenzione Incendi sulle proprietà Comunali come scuole, palestre ed asili, udite udite, in 5 anni hanno ricercato i documenti. Poi abbiamo le giustificazioni per la Scuola di Comenduno (ritardo di 1 anno), la Strada Verde (ritardo di 2 anni), pensiline per bus e spazi di sosta (sospeso), Pista ciclopedonale Valle del Lujo (ritardo con richiesta danni dell’impresa appaltatrice), Manutenzione strada di San Rocco (sospesa) e via con altre opere come il Ponte a Comenduno etc. tutte con le medesime conclusioni. Ma il fondo l’hanno toccato con il Programma 10 – Mostre Mercati e Fiere dove riportano testualmente “Il mercato agricolo curato dall’Assessore Lara Zanga e dalla Associazione Mercato & Cittadinanza con cadenza mensile è ormai consolidato, così come la Fiera della Madonna della Gamba” susseguito all’occasione del 9 ottobre per aprire alla gente la visita al cantiere del Polino scolastico a Comenduno. Che compassione e che pena fanno questi Amministratori che paragonano una ricorrenza ultracentenaria, di devozione e festa riconosciuta ben oltre i nostri confini, con un mercato di prodotti agricoli. Questo paragone proprio non ci voleva: cara Giunta, caro Sindaco …

“CHI NON HA VANTATORI, SI VANTA DA SE’”