Riconoscimenti e attestati di merito ai giovani studenti di Cene. Recentemente si è svolta, presso la sala consiliare del Municipio, si svolgerà la cerimonia di conferimento delle benemerenze civiche agli studenti che si sono distinti nell’anno scolastico e accademico 2020-2021: nello specifico, gli studenti “eccellenti” che hanno concluso il ciclo di studi alle scuole medie inferiori e superiori (anche qualifica professionale), nonché gli studenti che hanno conseguito il diploma di laurea triennale o magistrale.

Questi dovevano aver superato l’esame di licenza di scuola media inferiore con votazione pari o superiore a 9/10; qualifica professionale pari a 100/100; diploma di scuola secondaria di secondo grado con votazione da 95/100 a 100 con lode; la laurea triennale o specialistica con votazione da 100/110 a 110 con lode 10/10.

Gli studenti delle scuole medie inferiori sono quattro, a loro assegni che variano da 100 a 150 euro: Achille Gavoci, Agnese Occioni, Anna Acerbis, Camilla Bortolotti; quelli delle scuole medie superiori sono cinque: Elena Lubinu, Giorgia Rota, Alissa Armanni, Silvia Azzola, Loris Rachiele, con assegni che variano da 200 a 250 euro. Più corposo il riconoscimento per gli universitari: 400 euro per i due diplomati con laurea triennale, Giordano Biffi, Valentina Ongaro; e da 550 a 700 euro per i tre diplomati con laurea magistrale: Luca Vitalba, Alessia Gusmini, Laura Gusmini.

In tutto, 14 studenti, ai quali sono stati consegnati assegni per un totale di 4.400 euro.

Il Comune di Cene investe molto nell’istruzione – ha commentato l’assessore alla Cultura e Istruzione Patrizia Stefenetti, a margine della premniazioni– Crediamo, infatti, che l’impegno a scuola vada promosso e sostenuto: la cultura è un elemento indispensabile nella vita di tutti i giorni, perché contribuisce alla formazione della persona. In questo, gli attori principali sono la scuola e la famiglia, alla quale va il nostro investimento. Ma attenti, non si tratta di un premio, ma di un dono, che consegniamo loro nella speranza che proseguano ad impegnarsi, nello studio o nel lavoro, seppur con le difficoltà di questo momento particolare, per contribuire a tessere il futuro della nostra comunità. Impegno, dedizione, studio, a prescindere dagli indicatori ISEE, ma considerando il merito, cioè i risultati. Così, si riconosce in modo concreto l’impegno degli studenti, e si sostiene le potenzialità dei giovani”.

Come tutti sanno, a Cene il contributo per le borse di studio proviene da una donazione privata; questa è di 9.000 euro, ma, stante il limitato numero di partecipazioni, l’amministrazione comunale ha preferito tenere da parte la restante quota disponibile, cioè 4.600 euro, per ulteriori riconoscimenti.

La cerimonia è stata anche l’occasione per vivere un momento di orgoglio per tutta la comunità, nei confronti della campionessa di ciclismo Silvia Persico, 24enne cenese doc, che lo scorso inverno ha conquistato il titolo di campionessa italiana cat. Élite di ciclocross, a Variano di Basiliano (Udine) e la medaglia di bronzo al campionato mondiale di ciclocross, a Fayetteville, in Arkansas, negli Stati Uniti.

A Silvia Persico è stata consegnata una targa, in segno di riconoscimento per i grandi risultati ottenuti. A sottolinearli ci ha pensato l’assessore allo Sport Davide Bonsembianti, che ha avuto parole di stima per l’atleta, che “ha portato lustro al paese e alla nostra cenese, oltre a far conoscere il nome di Cene nel mondo”.

 

MM