Bondo Petello: finiti i festeggiamenti di Ferragosto, Assessore e Volontari al lavoro per rinfrescare la Scuola

La scuola è da riverniciare? Nessun problema, ci pensano Amministratori e Volontari. In assenza di soldi e col bilancio vincolato dal patto di stabilità, l’Assessore alla Pubblica Istruzione e Cultura Andrea Chiesa ha deciso di rimboccarsi le maniche e, con il supporto determinate di un gruppetto di Volontari, ha iniziato a “rinfrescare” le pareti delle Scuole elementari di Bondo Petello.

Altri componenti della Giunta e del Consiglio Comunale si erano già adoperati il mese scorso all’interno del Progetto “Giovani” coordinando il prezioso lavoro svolto da un nutrito gruppo di ragazzi che, armati di buona volontà, hanno rinnovato barriere stradali, fontane, panchine, cancelli e recinzioni delle strutture sportive, …

I risultati sono visibili e concreti: beni ritornati a nuova vita, ambiente più ordinato e gradevole, risparmio di risorse pubbliche.

Il tema si presta a diverse considerazioni sul piano civile, etico e sociale. Qui vogliamo solo ricordare il pensiero di Elinor Ostrom (1933 – 2012), unica donna premio Nobel per l’Economia. Era conosciuta soprattutto per i suoi studi pionieristici sui commons, le risorse comuni. Il suo merito è stato quello di indicare una “terza via” tra Stato e Mercato per governare tali risorse: la Gestione Comunitaria. Fatte le debite proporzioni, gli esempi di cui sopra, così come tanti altri (Cittadini albinesi dediti alla cura di piccoli spazi verdi pubblici, luoghi d’arte, edifici di culto, ….) confermano che il senso di appartenenza ad una comunità rappresenta una forte leva per accrescere il benessere collettivo.

L’Amministrazione comunale ringrazia pubblicamente tutti e conta di poter sviluppare sempre maggiori sinergie e collaborazioni con i Cittadini, nell’interesse della collettività.

A tale proposito, si informa che è in fase di definizione una Convenzione con l’Associazione “Genitori dell’Istituto comprensivo G. Solari di Albino” per lo svolgimento di attività di piccola manutenzione negli edifici scolastici.

Il sindaco, Luca Carrara