E’ bello percorrere i sentieri delle nostre colline e montagne, gustare il relax, gli scorci panoramici, il silenzio e la pace che trasmettono, specie quando sono puliti, attrezzati e ben segnalati, ma nessuno o pochi pensano che, per mantenerli in queste condizioni, serve tempo e fatica.
E’ impegnativo il lavoro di posizionamento o ripristino della segnaletica orizzontale e verticale, il taglio dei rami e dell’erba che ostruiscono il passaggio o il rifacimento di parti danneggiate dai temporali o dalla caduta di piante.
La Sottosezione del CAI di Gazzaniga, nata nel 1975, già dai primi anni di vita ha sentito l’esigenza di costituire una “Commissione sentieri”, che si occupasse della manutenzione degli itinerari che attraversano il nostro territorio. Questa esigenza, si è accentuata con l’aumento degli escursionisti che li percorrono, per dare loro le giuste indicazione e rendere i calpestii agevoli e sicuri. Il gruppo di volontari periodicamente controllava i sentieri segnati dal CAI, provvedevano alla rimozione di rami e piante cadute, allo sfalcio dell’erba, e al ripristino della segnaletica. Così, i sentieri hanno riacquistato la transitabilità, come era nell’intenzione dei nostri avi che faticosamente li avevano tracciati. Ora, però, le cose stanno cambiando, in negativo purtroppo. E’ ormai avanzata l’età dei primi volontari e, conseguentemente, la stanchezza e i problemi fisici, tanto che il loro numero si è notevolmente ridotto, mentre i sentieri in carico alla Commissione sono sempre di circa 60 Km. Da qui la necessità di lanciare un grido di allarme e un appello.
Occorre che altri volontari si aggiungano a quelli rimasti, in modo da continuare a garantire la manutenzione costante dei percorsi. Si è pensato di proporre l’iniziativa con lo slogan “Adotta un sentiero”.
In sostanza, si tratterebbe che persone appassionate e sensibili all’ambiente, singolarmente oppure costituiti in piccoli gruppi, prendano in carico un singolo sentiero o un tratto di esso, impegnandosi a percorrerlo periodicamente (almeno del periodo estivo), segnalando i problemi o intervenendo direttamente con i lavori di ripristino e manutenzione. L’attrezzatura viene fornita dalla Commissione Sentieri che, all’occorrenza, per i lavori più importanti, organizza l’intervento in gruppo.
Già da ora alcune persone segnalano tratti bisognosi di intervento, per la caduta di piante o smottamenti di terreno, ma a questi si devono aggiungere anche operatori che, coordinati dalla Commissione Sentieri, provvedano al ripristino.
L’appello è rivolto a tutti gli escursionisti di buona volontà, perché mettano a disposizione un poco del loro tempo e operino per rendere la nostra rete sentieristica, quindi anche l’ambiente, monitorata e ben tenuta. E’ un invito rivolto specialmente alle persone che si sono ritirate dal lavoro attivo, ma che, ancora in buona salute, amano il nostro territorio.
Si confida quindi nella sensibilità di ognuno, nella speranza di trovare persone che si facciano carico di aiutare e incrementare il piccolo gruppo di volontari che già operano per la comunità.
Il riferimento è: sede CAI Gazzaniga, martedì e venerdì sera, (035.720651).

Il coordinatore della Commissione Sentieri
CAI sottosezione di Gazzaniga
Valentino Merla