Telethon è un’organizzazione senza fini di lucro, che ha come obiettivo il finanziamento della ricerca scientifica per combattere la distrofia muscolare e le altre malattie genetiche molto rare per cercare di trovarne una cura. Persegue il suo scopo attraverso un’attività annuale continua, che culmina ogni anno, a dicembre, nella “Camminata della Solidarietà”, che quest’anno è in calendario domenica 18 dicembre, valida per il “Trofeo Alessandro Mazzoleni”.
In cabina di regia c’è il Comitato Camminata Valle del Lujo, il Gruppo AIDO di Cene, i due Comuni di Albino e Cene, con la collaborazione del CSI di Bergamo, presente con il presidente nazionale Vittorio Bosio. Ma soprattutto sarà presente una task-force di volontari che hanno il compito di sensibilizzare i partecipanti sulle finalità solidali che sottende la raccolta fondi di Telethon. La partenza è fissata alle 7.30, presso la palestra comunale di Abbazia, in via Lunga. Il lungo “serpentone” di podisti si dirigerà verso Cene, quindi superamento della “boa” di “mezza camminata” e ritorno a Fiobbio e al traguardo di Abbazia. Il termine della camminata è previsto per le 11. E’ previsto un ristoro con bevande calde e corroboranti.
Il contributo alla manifestazione è di 4 euro con riconoscimento (ai singoli podisti saranno consegnati prodotti del Salumificio Lorenzi di Comun Nuovo; mentre ai gruppi, di almeno 25 persone, verrà consegnato un cesto alimentare e prodotti vari) e di 2 euro senza riconoscimento.
Il ricavato della manifestazione sarà interamente devoluto al progetto del CSI “Un gol per ripartire”, che ha lo scopo di raccogliere fondi per sostenere la pratica sportiva nelle zone del Centro Italia recentemente colpite dal terremoto.
“Speriamo che la solidarietà faccia breccia ancora una volta fra gli albinesi – spiega il coordinatore del Comitato Camminata Valle del Lujo Nunzio Carrara – Ogni anno è un successo di partecipazione e di raccolta fondi: speriamo che anche questa edizione sia ricca di generosità”.

Sara Nicoli