“Canta che ti passa”: concorso canoro a Comenduno

Ritorna, con la stessa formula, con le stesse condizioni, con lo stesso regolamento. Ma ritorna più ricco che mai, di canzoni e di premi. E’ partita la corsa verso il traguardo del Concorso Canoro “Canta che ti passa”, giunto alla sua terza edizione, promosso dall’Oratorio “Giovanni Paolo II” di Comenduno di Albino, in collaborazione con Gli Amici del Teatro – Insieme per Crescere, e con il patrocinio del Comune di Albino – assessorato alla Cultura. Un concorso canoro, una grande opportunità per quanti hanno spiccate doti canore, artistiche, musicali, per far emergere la propria passione per le sette note, davanti ad un pubblico attento e interessato. L’evento, come detto, è giunto alla sua terza edizione e si presenta ormai maturo, offrendo particolari condizioni di svolgimento che lo qualificano come un’importante kermesse musicale, a vantaggio di tutti i dilettanti che i vogliono cimentare davanti ad un microfono.

L’appuntamento è per sabato 4 maggio, alle 20.30, presso la Sala della Comunità “Mons. Pietro Gritti”, all’interno dell’Oratorio della parrocchia del Cristo Re.

Il concorso è gratuito e aperto a tutti: si canta su basi preregistrate, tipo karaoke. Ai partecipanti è richiesta la consegna di un brano musicale di qualsiasi genere (dialettale, italiano o internazionale) oppure un brano inedito. Ovviamente non si possono presentare due o più concorrenti con lo stesso brano.

All’atto dell’iscrizione, dovranno essere indicate le proprie generalità, il titolo della canzone e l’autore. C’è ancora tempo per iscriversi: le adesioni al concorso hanno come termine giovedì prossimo 25 aprile (per informazioni, telefonare ad Angelo: 347.4254369 o inviare una e-mail a angmis@alice.it).

Due le categorie previste: adulti (oltre i 14 anni di età) e giovani fino a 13 anni di età). Le valutazioni dei cantanti saranno effettuate da una Giuria Tecnica (membri dell’organizzazione e personale tecnico) e da una Giuria Popolare (il pubblico in sala), che assegneranno dei punteggi, che porteranno alla definizione di una classifica, dal primo all’ultimo dei concorrenti.

La Giuria Tecnica stilerà la classifica di merito al termine delle esibizioni. Lo stesso per il pubblico, che avrà in mano una scheda con elencati i concorrenti delle due categorie. Ognuno esprimerà una sola preferenza.

Il vincitore sarà colui che totalizzerà il maggior punteggio, sommando i punti della Giuria Tecnica e del pubblico. Saranno premiati con coppe i primi tre classificati di ogni categoria. Un premio speciale sarà assegnato dalla Giuria Tecnica alla canzone che avrà dimostrato di avere il testo più significativo.

Sara Nicoli