Con una Pergamena il Centro Anziani di Comenduno ricorda gli amici e volontari ANTEAS che ci hanno lasciato nei mesi del primo periodo del Coronavirus.
Una cerimonia toccante alla Messa solenne di Domenica 25 Ottobre che ha coinvolto amici del Centro Anziani, Volontari ANTEAS, Sindacato pensionati Cisl e comunità parrocchiale con la partecipazione dei ragazzi che si stanno preparando ha ricevere la Cresima, uniti per ricordare questi amici e testimoniare alle loro famiglie solidarietà di stima e affetto.
Ogni anno in questa Domenica era consuetudine ritrovarsi per la celebrazione della Festa annuale di Anziani e Pensionati con la Santa Messa e con il pranzo sociale, in tale occasione veniva svolta anche la cerimonia per l’assegnazione del Premio al pensionato dell’Anno, evento che si ripeteva ogni anno dal 2002.
Quest’anno purtroppo non è stato possibile organizzare la festa per i vincoli di Legge e i rischi per la salute causati da questo virus che continua ad essere un pericolo per tutta l’umanità dato il suo espandersi in tutto il mondo.
E’ così che il Direttivo del Centro ha deciso di sospendere il premio al pensionato dell’anno sostituendolo con la Pergamena del ricordo mettendo così in atto quanto possibile in questo tempo di vincoli e di paure.
La Santa Messa ben animata e con belle riflessioni da parte del nostro Parroco Don Alfio ha richiamato i valori della presenza preziosa degli anziani dentro la Comunità e della bellezza di una chiesa che nonostante le difficoltà di questo tempo da segni di vitalità e speranza con questi ragazzi che si stanno preparando per ricevere il Sacramento della S. Cresima.
Alla cerimonia era presente in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale il Vice Sindaco Dott. Daniele Esposito onorando così l’evento a ricordo di questi nostri amici e volontari che ci hanno lasciato.
La pergamena sarà poi esposta nella sala riunioni del Centro Anziani e rimarrà come richiamo a ricordo di questo periodo di sofferenza di tutta la comunità per la perdita di tante persone care.
L’occasione é propizia per ricordare ancora una volta che il nostro Centro Anziani ricco dei suoi quasi 60 anni di storia attiva in favore di anziani e pensionati è punto di riferimento ricreativo (con il gioco delle carte e delle bocce) favorendo così momenti di socialità, di amicizia e relazioni tanto utili nell’avanzare dell’età, necessari per una vita sociale serena.
Tutto questo senza trascurare tra le sue finalità quello dello svolgimento di servizi quali informativa sulle pensioni, dichiarazione dei Redditi e sul disbrigo di tante pratiche che toccano tutti indistintamente, servizi questi che vengono svolti con la collaborazione e il sostegno del Sindacato Pensionati della CISL della sede di Albino.
Non va inoltre dimenticato il ruolo informativo su determinati temi specifici, la buona collaborazione con la Parrocchia e con alcuni gruppi come la Caritas per le visite agli ammalati e con l’ANTEAS Associazione di volontariato nata per volontà del Centro Anziani e operativa da ben 14 anni con il prezioso servizio di trasporto e accompagnamento di persone e famiglie in difficoltà verso luoghi di cura, ospedali e ambulatori, ma anche con servizi in collaborazione con il Comune e il Centro Servizi Valle Seriana.
Un servizio quello svolto da ANTEAS che riscontra una richiesta sempre più ampia da parte di anziani, segno di una necessità in crescendo per un servizio molto apprezzato da singoli e famiglie ma anche dagli enti locali. Di tutto questo va dato merito ai volontari che nonostante i rischi di questo tempo continuano con impegno il loro servizio donando in piena gratuità tempo e attenzioni verso persone e famiglie in difficoltà e nella necessità di aiuto.
Purtroppo nonostante gli sforzi e la buona volontà non sempre si riesce a soddisfare e sopperire alle varie richieste di aiuto che pervengono all’associazione sia per i veicoli a disposizione che per il numero dei Volontari.

Per il Direttivo Pietro Noris