Nata a Bergamo 53 anni fa, Claudia Vanoncini è l’attuale assessore a Istruzione, Cultura, Sport e Tempo libero della Giunta guidata dal sindaco Maurizio Donisi. Segretaria d’azienda, ha lavorato per 25 anni in agenzie di pubblicità, mentre negli ultimi 10 anni è responsabile in una Caffetteria-Pasticceria di Bergamo, a conduzione familiare. Molti i suoi hobby, fra i quali lettura, arte, teatro, sci, ma a qualificare la sua azione sociale è l’attività di volontaria nel reparto di Oncologia Pediatrica dell’Ospedale…

Come si è avvicinata alla vita amministrativa?
Ho lavorato per anni come responsabile di una nota società di pubblicità. Oltre a gestire le attività dell’ufficio, ho potuto conoscere ed entrare in contatto con diverse ed importanti realtà imprenditoriali e istituzionali del nostro territorio. Grazie alle esperienze così accumulate in ambito organizzativo e comunicativo, nella passata amministrazione mi sono avvicinata alla vita politica e ricoperto la carica di esperta di commissione nel Comune di Albano. Mi sono poi occupata del sito internet della Lista e ne ho curato la campagna elettorale.

Quali sono i suoi ambiti di intervento?
Il mio assessorato comprende: Istruzione, Cultura, Sport e Tempo libero. In realtà queste quattro aree si “interfacciano” tra di loro. Non per niente un antico motto latino recita “mens sana in corpore sano”. Oggi, è importante, più che mai, che la società sappia fornire stimoli adeguati e corretti per la mente e per il corpo di ciascuno di noi. E’ compito dell’Amministrazione cercare e offrire opportunità interessanti e diversificate che rispondano alle svariate esigenze dei cittadini. La responsabilità di un Amministratore, oltre alla passione di fare qualcosa di utile per gli altri, ti dà forza e determinazione per andare avanti e migliorarti.

Come si è chiuso questo 2016 per il suo assessorato?
Sono molto soddisfatta di quanto fatto nel 2016, considerato anche che le risorse a disposizione dei Comuni oggi sono molto diminuite rispetto al passato. Noi siamo comunque riusciti a fare molto e a risparmiare, portando ad Albano eventi importanti, anche a livello nazionale, spesso a costo zero: ricordo con orgoglio, per esempio, la consegna del Premio letterario “Cimitile” alla nostra concittadina Cinzia Zanchi. Pensate che solo in biblioteca, negli ultimi due anni, sono stati organizzati almeno quaranta eventi, a costo nullo o molto contenuto, ma senza rinunciare alla qualità. Abbiamo così potuto investire in strutture e adeguamenti importanti (sicurezza scuola, LIM, magazzino attrezzi scuola, defibrillatori, pista di ghiaccio, etc).

Cosa ha in serbo per il 2017 in campo scolastico? Quale il rapporto con le scuole?
Nessuno ha la sfera di cristallo per prevedere il futuro, ma certamente un buon amministratore non deve fermarsi ai risultati che ha conseguito. Il buon funzionamento di una scuola, come del resto quello di un paese, ha bisogno dei suoi tempi, e soprattutto di azioni continuative . Oggi, è facile dire che l’Amministrazione “deve fare”, ma ci si dimentica che l’Amministrazione deve anche e soprattutto ascoltare e “far lavorare bene” alunni, insegnanti, dirigenti, organi collegiali, comitato genitori e tutti coloro che della scuola sono parte integrante e importante. Questo noi lo abbiamo fatto ed è quello che ci proponiamo di fare per il futuro, con naturalezza e convinzione. Come abbiamo già fatto, daremo priorità alla sicurezza e al benessere dei nostri studenti (siamo in attesa che ci finanzino un bando vinto per l’efficientamento energetico e la sicurezza: circa 900.000 euro a fondo perduto!) e cercheremo, come sempre abbiamo fatto, di sostenere quanto previsto nel Piano per il Diritto allo Studio. Per sostenere gli studenti e le loro famiglie verranno riproposte le Borse di Studio e il contributo trasporto per i ragazzi che intendono proseguire nella loro formazione scolastica. Il servizio bibliotecario sta funzionando bene; oggi, il budget per l’acquisto librario si assesta intorno ai 14.000 euro (libri, dvd, periodici) ed è certamente nostra intenzione continuare in questa direzione. Così come deve continuare il sostegno che il Comune dà alla scuola materna parrocchiale “Lucia Brasi”, da sempre un’importante e consolidata realtà educativa del nostro territorio; in questo modo riusciamo anche a contenere i costi delle rette che gravano sulle famiglie dei bimbi che frequentano questa scuola.

E i progetti per il 2017 in campo sportivo e tempo libero?
Albano ha una spiccata vocazione sportiva, di lungo corso: numerosi sono anche i campioni che ci danno lustro. L’Amministrazione dovrà continuare a sostenere le associazioni sportive con l’erogazione di contributi e/o con l’utilizzo gratuito delle strutture sportive comunali, nonché collaborando alle diverse iniziative sportive. A maggio, inoltre, debutterà il “Gala dello Sport”, dove andremo a conferire riconoscimenti ad atleti, tecnici, allenatori che si sono distinti in ambito sportivo o che hanno contribuito con il loro impegno alla crescita dello sport. Siamo in attesa (e pronti!) dell’uscita di bandi per investimenti, utili al rilancio del Centro: infatti, bisogna sistemare la pista di ciclismo, il campo in terra battuta (con erba sintetica) e lo spazio antistante il palazzetto dove una volta c’era il campo da tennis. C’è inoltre la questione di un campo incolto, ereditato dalla passata amministrazione, posizionato nella zona antistante il centro, che deve necessariamente essere riqualificato.
Abbiamo trasformato “Camminando per il centro” in un evento di importanza extra-comunale ed è nostra intenzione continuare a migliorarlo con l’inserimento di nuove “attrazioni”. Ricordo che negli ultimi anni abbiamo portato in paese campioni di vari sport: calcio, ciclismo, FoppaPedretti di Bergamo. Insieme al Servizio Sociale e al Comitato organizzatore del Festival, verrà riproposto il “Festival delle culture”. Inoltre, verrà realizzato il Presepe Vivente, con il prezioso aiuto della Protezione Civile, del Gruppo A.N.A. di Albano e di tutti i volontari/figuranti. In collaborazione con l’assessorato al commercio, abbiamo già fatto “prove tecniche” di alcuni mercatini; quindi, è nostra intenzione sviluppare maggiormente queste attività nel prossimo futuro. La nuova piazza pedonale, per la quale tra poco inizieranno i lavori, rappresenterà uno spazio perfetto per questo tipo di iniziative. A breve, inoltre, ci sarà la “Fiera degli Sposi”.

Ha un sogno nel cassetto?
Non un sogno, ma due… Primo: trovare una sistemazione per AlbanoArte, per garantire la sopravvivenza e possibilmente la crescita ulteriore di una delle associazioni culturali più prestigiose, conosciute ed apprezzate, anche a livello nazionale. Secondo: “armonizzare”, come già detto prima, il centro sportivo, valorizzando e promuovendo anche iniziative recenti che hanno già ricevuto notevole consenso, come ad esempio la pista di pattinaggio. All’interno di questo progetto ci dovrà essere il completamento della pista ciclistica… Andiamo avanti!

Ti.Pi.