Il 26 maggio l’amministrazione comunale di Fiorano al Serio ha consegnato il Testo Costituzionale ai ragazzi di quarta e quinta elementare della scuola primaria “Pia Albini Crespi”. La cerimonia di consegna, complici il bel tempo e l’allentamento delle misure anti-Covid, ha avuto luogo davanti alla Casa Comunale, addobbata per la speciale occasione con bandiere tricolori. La data è stata scelta come momento civico di anticipazione dei festeggiamenti del 2 giugno, Festa della Repubblica, per permettere a tutti i ragazzi e alle loro maestre di essere tutti presenti a questo evento, ritenuto fondamentale per la comunità.
“La consegna delle Carte Costituzionali ai ragazzi di quinta elementare – sottolinea il sindaco Andrea Bolandrina – va a concludere un percorso di studio e approfondimento della legge fondamentale dello Stato, fatto durante questo anno scolastico con le maestre, mentre la consegna delle Costituzioni ai ragazzi di quarta si configura come l’inizio dello stesso progetto. Come amministrazione comunale pensiamo che sia oltremodo fondamentale incentivare la conoscenza della Costituzione da parte dei nostri ragazzi, per aiutarli a diventare cittadini consapevoli e attenti, che riescano a comprendere non solo le libertà di cui i membri di una società dispongono, ma anche le regole di base che è necessario darsi per vivere con serenità e senso civico la comunità, nel rispetto degli altri e delle diversità che ognuno presenta, così fortemente tutelate dalla Carta Costituzionale”.
“La cerimonia di consegna delle Costituzioni – spiega l’assessore alla Cultura Francesca Balduzzi – ha un forte valore per la nostra amministrazione comunale e vuole essere di augurio per i nostri ragazzi, affinché sviluppino interesse e fiducia nelle istituzioni e comprendano il valore di mettersi in gioco e di partecipare attivamente e con volontà di sviluppo e miglioramento alla vita comunitaria”.
A consegnare i Testi Costituzionali ai ragazzi è intervenuto direttamente il sindaco Andrea Bolandrina; la giornata si è conclusa con l’inno di Mameli, cantato dai ragazzi di quinta elementare.

T.P.