Si fa sempre più concreta l’attività dell’Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia, sezione Valseriana “Giuseppe Guarnieri” (così chiamata in onore del parà vertovese morto tragicamente in una sciagura aerea nel 1971, quando un velivolo militare Hercules C130 si inabissò nelle acque della Meloria, a Livorno). Il gruppo vertovese, guidato dal presidente Alberto Benzoni, ha tenuto lo scorso 27 gennaio, presso i locali del Centro Culturale “Giovanni Testori”, l’Assemblea annuale ordinaria dei paracadutisti. Un momento importate della vita associativa, perché in tale occasione sono stati presentati ai soci tesserati il bilancio consuntivo anno 2016 e quello preventivo anno 2017, per le approvazioni di rito, peraltro avvenute a larga maggioranza.
Durante l’incontro, il presidente Benzoni ha presentato la Relazione Generale sull’annata sociale 2016, mediante proiezione di immagini dei numerosi eventi che hanno caratterizzato l’intensa attività del sodalizio.
Per i tesserati è stato così possibile rivedersi durante le commemorazioni ai caduti, nelle feste celebrative, nelle presentazioni scolastiche, nei raduni ed assemblee nazionali, ma anche nelle numerose competizioni militari alle quali hanno partecipato, soprattutto i giovani paracadutisti, desiderosi di approfondire la formazione militare, utile poi al superamento dei concorsi per arruolamento nell’Esercito Italiano.
La relazione ha anche anticipato sinteticamente alcuni appuntamenti, in programma per l’anno 2017, a partire dall’avvio del 6° corso per allievi paracadutisti (ha preso il via lo scorso 13 febbraio), alla partecipazione al Raduno Nazionale ANPDI previsto a Cecina (Livorno) il 22 e 23 aprile, fino all’organizzazione di eventi e gare che rappresenteranno la vera novità del 2017.
L’assemblea, infine, si è conclusa con la consegna dei brevetti di abilitazione al lancio con paracadute emisferico militare ai tre giovani paracadutisti che hanno frequentato il 5° corso, superando con successo gli esami finali.
La sezione parà Valle Seriana nasce nel lontano 1983 da un piccolo gruppo di ex-paracadutisti. Nel corso degli anni, il nucleo diventa sempre più grande, e nel 1997 decide di diventare una sezione, intitolandola al C.le Paracadutista Guarnieri Giuseppe a.m. Fra le sue attività sociali: mantenere vivo il rapporto fra associazione e esercito, facendo corsi di paracadutismo sotto controllo militare; organizzare e partecipare a gare e addestramento pattuglie militari, tiro dinamico con armi militari; ma anche presenziare a cerimonie e manifestazioni di circostanza.

Lisa Pezzotta