Cresce la fama di Michela Cortinovis

Si sta affermando nel mondo della canzone la nostra Michela Cortinovis. Forte di una voce importante, che le ha permesso di realizzare brani di grande spessore, la 27enne cantante albinese sta pian piano emergendo sul palcoscenico nazionale e internazionale, spuntando successi pregevoli, che dimostrano le sue spiccati doti e capacità canore. In questo periodo, le sue attenzioni principali, oltre alla partecipazione a programmi televisivi e radiofonici, sono rivolte alla promozione del suo CD “Michela Cortinovis”, uscito nel 2011, che contiene dieci brani inediti, di buona produzione, di alcuni dei quali è autrice di testo e musica. Il CD, peraltro, contiene anche una traccia multimediale con il videoclip di “Quello Che Vorrei”, nel quale Michela Cortinovis recita nel ruolo della protagonista.

Il CD è acquistabile tramite il sito www.michelacortinovis.com e sul digital store I-Tunes.

Ma recentemente la bella Michela ama offrire la sua voce anche per eventi benefici. Come successo il 7 febbraio scorso, quando, presso il foyer del “Teatro Donizetti” di Bergamo, ha partecipato ad una serata di tributo alla grande Mina, presentata da Gisella Donadoni (che lavora presso Mediaset), che ha visto tra il pubblico la partecipazione di volti noti della televisione italiana, tra i quali la giornalista Cristina Parodi. La serata ha avuto, come detto, un risvolto solidale: infatti, sono stati raccolti fondi per sostenere l’Associazione Genitori Atena e l’AIDD (Associazione Italiana contro la Diffusione delle Dipendenze)”, per aiutare a prevenire la piaga sociale dell’alcolismo giovanile. La serata è stata promossa tra gli altri da International Inner Wheel Club, Rotary, Lion, Soroptimist International, Kiwanis Club, Round Table, con il patrocinio del Senato della Repubblica e del Comune di Bergamo.

“Mi sono trovata a mio agio in questa vetrina – spiega Michela Cortinovis – Cantare per portare il mio contributo a una giusta causa è una cosa bellissima, che mi ha trovato da subito entusiasta. E’ stata un’ulteriore occasione per mettermi in mostra e farmi conoscere, con l’obiettivo di proporre le mie canzoni”.

Canzoni che sono il frutto di una passione che parte da lontano. Michela Cortinovis, infatti, ha la musica nel sangue. La passione per la musica le appartiene sin dalla più giovane età. Già a cinque anni, infatti, frequentava una scuola di danza classica.

L’affacciarsi alla ribalta è dei primi anni Duemila. Per esempio, collabora con l’associazione milanese “Azione Musica” onlus per raccogliere fondi, da destinare alla costruzione di un asilo in Congo, attraverso manifestazioni a scopo benefico.

Nel 2005 si diploma a pieni voti al Liceo Scientifico e alla scuola di musica “Nuova Audio Music Media” di Milano, dove, oltre a studiare canto, dà esami di teoria e solfeggio, armonia e arrangiamento, laboratorio orchestra, dizione e comportamento scenico. Privatamente, prende lezioni di canto jazz dall’insegnante Danila Satragno, docente presso la “Paul Jeffrey University”, nel North Carolina (USA) e dal 2006 riprende lo studio del pianoforte classico e moderno, e da poco della chitarra.

Preferisce cantare brani appartenenti al genere melodico e jazz, anche se negli ultimi anni si è avvicinata ad altri generi musicali. Dal 2007 è iscritta alla S.I.A.E. come cantautrice.

Insegnante di tecnica vocale (canto moderno), presso diverse scuole e accademie della provincia di Bergamo, ora vive tra l’Italia e il Brasile (“costringendo” la sua famiglia a lunghe trasferte nel “paese tropicale”), dove il suo album “Michela Cortinovis” è trasmesso con frequenza dalle radio locali. Sempre in Brasile, partecipa come “ospite internazionale” alla trasmissione “Sabado Alegre”, trasmessa da Tv Diario (televisione dello Stato del Ceara, nel nord-est del Brasile), insieme a gruppi storici come la “Banda Calypso” e i “Garota Safada”.

Nel 2007, riceve il riconoscimento “Mejor Voz (miglior voce)” al “Festival Internacional De La Cancion De Las Islas Canarias” di Tenerife, trasmesso dalla tv spagnola, cui hanno partecipato artisti provenienti da tutte le parti del mondo. E nell’autunno dello stesso anno, è “vittima” della trasmissione televisiva “Il Treno dei Desideri”, condotto da Antonella Clerici e trasmessa in prima serata, il sabato sera, su Rai 1; quindi, partecipa al “Gran Ballo” delle debuttanti, dal titolo “Vienna sul Lago”, e in seguito debutta all’Opera di Vienna, presso lo Staatsoper. Durante le sue esibizioni collabora con diversi musicisti.

Nell’agosto 2012 si esibisce con il suo gruppo, a San Pellegrino, con un repertorio musicale dagli anni ‘70 ad oggi. Inoltre, si esibisce in locali, anche con una formazione acustica.

Nel gennaio 2013, vince la prima “fascia”, partecipando al concorso di bellezza “Garota Litoral”, trasmesso da Tv Diario. Detto, infine, della sua performance al “Teatro Donizetti” nel febbraio scorso.

Fra le iniziative in via di definizione c’è l’uscita a breve di un nuovo CD “tributo” al grande cantautore genovese Umberto Bindi: come altri cantanti, Michela Cortinovis è stata chiamata ad interpretare un brano del cantautore. Questa sua originale versione sarà l’ennesima occasione per verificare il suo talento e le sue capacità canore. Il CD è edito da un’etichetta romana, la stessa che anni fa ha coinvolto Michela per la realizzazione di un album “tributo” a Dalida, reinterpretando il brano “Je Ne Sai Plus”.

Il ricavato delle vendite di questo nuovo lavoro sarà devoluto in beneficenza a padre Alfredo Souza Dorea, per la sua “Casa Vidha”, una struttura che ospita e dà assistenza ai bambini malati di AIDS nella città di Salvador de Bahia.

Un’altra iniziativa in atto per Michela è la prossima uscita di un brano dance.

Chiunque fosse interessato a contattare Michela Cortinovis, può visitare il suo sito internet: www.michelacortinovis.com

 

T.P.