Un momento di festa, un incontro solidale, fra familiari, parenti e amici, ma soprattutto fra colleghi di altri distccamenti, oltre ad autorità civili e militari. La festa di Santa Barbara, patrona dei pompieri, è stata festeggiata, come sempre con grande partecipazione, dai vigili del fuoco di Gazzaniga: dapprima, la S.Messa, poi un ricco buffet e, a seguire, il tradizionale intervento del capo-distaccamento Manuelo Chiodi, 57 anni di Gazzaniga, che ha presentato, in una dettagliata relazione, il consuntivo dell’attività svolta nel 2017.
Ebbene, stante il quadro numerico esposto, anche il 2017 è stato un anno impegnativo per i vigili del fuoco volontari di Gazzaniga. Sono stati complessivamente 352 gli interventi che li hanno visti impegnati. Fortunatamente, in calo rispetto al 2016, quando erano stati 427. Comunque, sempre un numero consistente di “uscite”, che la dice lunga sule costanti situazioni di pericolo che si verificano nel corso dell’anno, soprattutto in ambito di degrado ambientale e protezione civile. Un anno veramente impegnativo, durante il quale sono stati toccati tutti i possibili ambiti di intervento che coinvolgono i volontari del distaccamento di Gazzaniga: in particolare, quest’anno a tenere banco sono stati gli incendi, ben 107, in particolare di boschi e sterpaglie, ma anche di tetti e canne fumarie.
Interessante anche il numero degli incidenti stradali, ben 25, alcuni anche mortali; e quello dei prosciugamenti e degli allagamenti (22).
Anche il dissesto e le frane hanno impegnato fortemente gli uomini di Manuelo Chiodi: in tutto, 12 interventi. Più in generale gli interventi sono molteplici, inseriti sotto la voce “interventi vari”: soccorso ad animali, fughe di gas, salvataggio persone, lavaggio e sgombero strade, apertura porte, bonifica di nidi di vespe.
Attualmente, i vigili del fuoco di Gazzaniga sono 27; hanno svolto 2.594 ore di soccorso e 2.012 ore di addestramento. In tutto, i pompieri di Gazzaniga hanno prestato ben 4.606 ore di lavoro, andando ben oltre l’ambito territoriale di competenza ordinaria, con interventi “a rincalzo” di altri distaccamenti. La destinazione che ha richiamato maggiormente i mezzi di Gazzaniga è stata Albino (51 interventi), Gazzaniga (37), Cene (19), Casnigo (17), Clusone (16), Vertova e Fiorano al Serio (14), Leffe e Colzate (13), Gandino e Bergamo (12).
Da segnalare che nel distaccamento di Gazzaniga sono presenti due “aspiranti” che frequentano il corso alla scuola regionale dei vigili del fuoco di Dalmine, mentre sono tre i volontari che sono impegnati a Roma nelle prove per diventare vigili del fuoco “effettivi”.

Sara Nicoli