Due nuovi automezzi per la croce verde

Un bel regalo durante le scorse festività natalizie per la Croce Verde di Colzate. Sotto l’albero, infatti, ha trovato due nuovi automezzi di servizio: un’unità mobile di rianimazione per i volontari del soccorso e un pick-up per la protezione civile.

I due automezzi, che vanno a rafforzare il “parco-macchine” del sodalizio del presidente Gianluigi Massetini, sono stati benedetti al termine della tradizionale Messa natalizia, celebrata nella sede di viale Lombardia da don Giulivo Facchinetti. Due automezzi di rango, importanti per le attrezzature che li compongono: il primo automezzo è un Fiat Ducato, allestito dalla ditta Aricar di Reggio Emilia, dotato di una barella, attrezzato con defibrillatore, ventilatore polmonare e pompa di infusione. Andrà a sostituire l’automezzo fino a poche settimane fa dislocato all’ospedale “Briolini” di Gazzaniga; il secondo automezzo, invece, è destinato agli incendi boschivi e omologato per trasportare il modulo per l’acqua con cui viene spento il fuoco. È stato allestito dalla ditta Fulmix di Trento ed è stato acquistato con un contributo erogato dalla Regione Lombardia. Proprio quest’ultimo automezzo ha già ricevuto il battesimo del fuoco (è proprio il caso di dirlo), pienamente operativo in occasione dell’incendio al Ponte del Costone e alla Notte Bianca di Vertova.

Da segnalare che l’unità mobile di rianimazione non è stata acquistata mediante finanziamenti pubblici o privati, ma è il risultato dell’impegno dei volontari iscritti all’associazione che, per un anno, si sono messi a disposizione per svolgere un numero maggiore di servizi, consentendo di raccogliere la somma necessaria per l’acquisto dell’automezzo, che è ormai pronto per il suo utilizzo, una volta ottenute le autorizzazioni degli organi sanitari.

Per il 2013, poi, è in programma da parte della Croce Verde un potenziamento ulteriore del “parco-macchine”, con l’acquisizione di altri nuovi mezzi, idonei al trasporto di soggetti diversamente abili. In questo modo, la Croce Verde potrà incrementare il numero e la qualità dei servizi offerti alla comunità seriana. Servizi di tutto rispetto: in questo caso sono i numeri a parlare da soli. Gli interventi effettuati nel 2012, infatti, sono stati 3.515, così distinti: 1.808 per il 118, 1.550 per servizi vari convenzionati e non (case di riposo, soggetti privati) e 155 circa per assistenza a gare sportive e manifestazioni.

La Croce Verde di Colzate opera ormai da 25 anni in paese e, più in generale, in tutta la Val Seriana: un centinaio i volontari che ruotano nello svolgimento dei servizi. I campi d’azione coperti sono svariati per tipologia d’interventi e per i soggetti ai quali sono indirizzati: si va dall’emergenza sanitaria (118), al trasporto sanitario, ai servizi socio-sanitari, al servizio di protezione civile, al soccorso e pattugliamento delle piste da sci, all’assistenza in caso di eventi e manifestazioni, al soccorso in acqua, all’antincendio boschivo, al telesoccorso e alla tele-assistenza. La Croce Verde, poi, affronta anche la formazione dei volontari e dei cittadini, con interventi dei soci, per esempio, nelle strutture scolastiche della zona di competenza, per sfociare, inoltre, nella donazione del sangue, e nelle adozioni internazionali. Le finalità dell’operare dei soci coincidono in due essenziali punti: il servire chiunque abbia bisogno, senza distinzione alcuna; e l’essere aperti a chiunque voglia aderirvi.

La Croce Verde risponde a Colzate al numero 035.714848.

Luisa Pezzotta