Encomio solenne ad Angelo Bertasa e Mario Maffeis

Le persone che dedicano la loro vita alla promozione e al sostegno della cultura, della storia, della conoscenza del territorio, delle tradizioni locali, e che lavorano incessantemente per il bene della comunità, si distinguono per la loro devozione, passione e costanza. E’ per questo motivo che l’Amministrazione Comunale ha voluto conferire un encomio solenne a due cittadini di Gazzaniga, precisamente al professor Angelo Bertasa e al professor Mario Maffeis.

 

La consegna dei riconoscimenti ha avuto luogo lo scorso 22 aprile, presso il Centro Sociale di via Dante, a Gazzaniga, in occasione del Consiglio Comunale. Il sindaco Guido Valoti, affiancato dal sindaco del Consiglio Comunale dei Ragazzi Jacopo Rocchetti, ha consegnato personalmente il riconoscimento ai professori Bertasa e Maffeis, definendoli “colonne portanti della comunità di Gazzaniga grazie al valore morale e all’impegno sociale”.

Angelo Bertasa, studioso di storia e personaggi illustri del paese, “cicerone” dei percorsi artistici e naturalistici del territorio, fu professore e preside presso le scuole medie di Gazzaniga. A lui va il merito di molte ricerche su monumenti gazzanighesi, come il Mausoleo Briolini, le santelle, il marmo nero e la Chiesa  Parrocchiale di S. Maria Assunta, ma anche degli studi sul percorso artistico e storico dei fratelli Manni. Uomo dimesso e brillante, ancora oggi si dedica alla stesura di articoli giornalistici e testi, tra gli ultimi una poesia dedicata alla nuova piazza di Gazzaniga.

Mario Maffeis, destinatario del secondo riconoscimento è stato una personalità rinomata in ambito musicale, maestro di musica alle scuole medie e alla scuola Mousiké, quest’ultima nata da una delle sue sempre numerose idee, tra le quali si ricordano “Estate In”, la costituzione del coro e la Filarmonica Mousiké. Severo con gli allievi, ma insegnante valido e stimato, in modo particolare per i suoi spettacoli musicali, organizzati presso le scuole elementari e medie. Una persona decisa e determinata, che negli ultimi anni si era messa in gioco anche come autista e accompagnatore, prima di essere duramente messo alla prova dalla vita.

Il premio alle due “colonne” gazzanighesi è consistito in due targhe in plastica trasparente, con riprodotte le fotografie dei premiati.

La premiazione è stata avallata anche dal “sindaco dei ragazzi” Jacopo Rocchetti che, come portavoce dei ragazzi del paese, ha ringraziato il professor Bertasa e il professor Maffeis per avere contribuito alla formazione culturale, storica e musicale delle giovani generazioni.

La Banda Cittadina di Gazzaniga ha accompagnato la cerimonia, alla quale erano presenti famiglie e amici dei professori premiati. Il tutto si è svolto in un’atmosfera di commozione e di orgoglio, dentro la quale ha fatto da contrappunto un lungo e sincero applauso.

 

Silvia Pezzera