Grande successo ha riscosso l’iniziativa “Famiglia…in gioco!!!”, la grande festa della famiglia e degli spazi aggregativi che operano all’interno del territorio della Val Cavallina. Una grande occasione di incontro e di confronto, dove le famiglie hanno avuto la possibilità di incontrarsi, in allegria e amicizia, in uno spazio protetto e inclusivo, aperto alla conoscenza e alla crescita personale. Un happening che è andato oltre il suo aspetto ludico e ricreativo, per guadagnare aspetti solidali, di condivisione e partecipazione.

La location, peraltro, si prestava benissimo a questo evento: l’Oratorio “San Giovanni Bosco” di Trescore, ricco di spazi e luoghi di incontro e di gioco, che ha aperto a tutti la strada per sviluppare forme di socializzazione.

Proprio l’Oratorio di Trescore, unitamente alla cooperativa sociale Crisalide, al Consorzio Servizi Val Cavallina all’Ambito Territoriale Val Cavallina e alla Rete Famiglie Val Cavallina, era in pista per l’organizzazione dell’evento, che ha visto la collaborazione di tutti i soggetti e gli attori che sono operativi in Val Cavallina nell’ambito delle problematiche familiari e scolastiche: Consulta Giovanile Endine Gaiano, Compiti & Company, Progetto Giovani San Paolo d’Argon, Spazio Aggregativo Casazza, SFA Comitato Genitori Trescore, Associazione Arcobaleno di Cenate Sotto, SAM Spazio Aperto, Associazione Genitori, Cerchio Aperto, Cooperativa Ruah, Corso di Alfabetizzazione Trescore, Open Space Borgo, Spazio Compiti Borgo, Ora la Gioco, Associazione Culturale Albano Arte Teatro, Teatro Attivo, Comitato Genitori Scuola Secondaria di Gorlago, Juneco, Spazio Medie Endine,…e altri gestori degli spazi extrascuola della Val Cavallina. L’evento, poi, è stato finanziato da Fondazione Cariplo, nell’ambito del progetto “Mi fido di te”.

“Famiglia…in gioco!!!” si è sviluppata lungo l’arco di un pomeriggio, con una serie di momenti ludici e di coinvolgimento: giochi di una volta, giochi di società, costruzione del paracadute, coloriamo i Mandala, coloriamo la maglietta, laboratorio di riciclo, laboratori manuali ed espressivi, laboratori musicali; e anche tornei di calcio e beach volley, staffette di velocità e abilità; quindi, animazione e balli di gruppo, gioco del Piedibus e laboratorio di moda “interculturale”. A conclusione, lettura animata della storia “Casa casina” di Teatro Attivo e Albano Arte Teatro. E…mega-merenda preparata dai ragazzi dello SFA.

 

Ti.Pi.