La musica è poesia, sequenza di versi come istantanee di vissuto capaci di trasmettere a ciascuno sensazioni che rendano partecipi delle emozioni, belle ed entusiasmanti ma anche tristi o malinconiche, che l’ autore percepisce e di cui ci vuole compartecipi.
Narrare di una canzone senza il supporto della musica è come degustare buon vino con il naso otturato, esperienza sensoriale a metà che tuttavia ci permette di affinare altre capacità parimenti al riuscire a scandagliare il significato del testo di un brano allo scopo di apprezzarlo appieno.
Pur non potendo trasferire per iscritto la splendida voce di Carla Mercante e le melodie dei musicisti Gabriele Guerini al basso elettrico, Marco Trifone alle chitarre e Fidel Fogaroli al pianoforte, leggendo le strofe di “Ferma Lì” si può cogliere tutta la struggente intensità di questo brano composto durante il lockdown, nato come omaggio a tutti quanti ci hanno lasciato, vittime della pandemia, ma utilizzato recentemente anche dalla Proloco Vertova quale messaggio di auguri per un Natale e un nuovo anno all’ insegna di una ritrovata fiducia.
Gabriele Guerini è anche e soprattutto l’autore di testo e musica di “Ferma Lì”, dedicata ad un’amica che non viene tuttavia citata espressamente così come mai si nomina Vertova; “Scelta fatta – ci spiega lo stesso autore – affinché ogni paese vi si possa identificare per rivolgerla come omaggio a tutte le persone che se ne sono andate in fretta, troppo in fretta, senza un saluto… lasciando la propria terra e i propri cari per un treno che passa senza avvisare e che ti porta via senza pietà”.
Con il prezioso contributo di Guido “Fly” Merelli e delle sue suggestive immagini, a fine estate, grazie al lavoro del produttore esecutivo Mimmo Pezzoli, è stato realizzato il video registrato a Milano presso “I colori della voce” e mixato grazie a “Cpdm Sound Service” di Alzano Lombardo, opera poi pubblicata sui social dove ha presto spopolato; visualizzazioni, condivisioni e consensi giunti da ogni angolo d’Italia con più di un attestato di stima da parte di tanti che si sono quindi interessati non solo alla singola realtà vertovese ma anche a tutta la comunità della media Val Seriana duramente provata dal diffondersi della prima famigerata ondata che, oltre a tanto dolore e disperazione, ha lasciato come scia un senso di smarrimento che perdura.
Come detto il brano è stato recentemente ripreso dalla locale Proloco, non solo allo scopo di salutare un anno difficile che ci ha messo alla prova e che ci ha dato l’opportunità di capire quali sono le cose che contano davvero, ma anche con l’intento di guardare al futuro con ottimismo e speranza; grazie alle riprese di Emilio Amodeo, Andrea Sabbadin e Guido “Fly” Merelli e al lavoro di montaggio di Greta Guerini è stato realizzato un nuovo video che si conclude con un messaggio del sindaco Orlando Gualdi che, unitamente alla propria giunta ed in particolare alla commissione servizi sociali, ha attinto ad alcune frasi dello stesso brano per un pensiero natalizio assai particolare.
Ovviamente l’invito per tutti, se non lo avete ancora fatto, è assolutamente quello di ascoltare il brano “Ferma lì” sul web. Per trovare i relativi video basta digitarne il nome oppure ricercarlo sulle pagine Facebook e Instagram di Proloco e Comune di Vertova

Luca Gualdi