Si festeggia, a San Paolo d’Argon, il 20° anniversario di fondazione dell’Auser Fiordaliso, una delle associazioni più attive e dinamiche fra quelle che operano sul territorio, peraltro ben radicata nel tessuto socio-economico.
Forte di un bilancio in attivo, l’Auser Fiordaliso è composto da un gruppo di 45 volontari, dispone di due automezzi di sua proprietà, e presenta 227 associati. E per condividere questo importante traguardo con la comunità, i suoi volontari hanno programmato una serie di interessanti iniziative, dal forte valore aggregativo e solidale. In tutto, tre occasioni di incontro, che si sviluppano nel mese di settembre, dove l’Auser Fiordaliso si presenta alla comunità. Si parte giovedì 14 settembre, alle 20.45, con uno spettacolo d’improvvisazione teatrale comica, intitolato “Jam session”, a cura della Compagnia Ardega: una serata offerta ai volontari, ai soci e a tutta la comunità di San Paolo d’Argon. Quindi, sabato 16 settembre, alle 20.30, è in programma una serata conviviale, denominata “Non solo Auser”. Mentre martedì 19 settembre, alle 20.30, è previsto uno spettacolo deja-vu, del titolo “L’Auser ricorda, ringrazia, premia”. Inoltre, sarà distribuita una pubblicazione sulla storia dell’associazione.
Una festa importante e ben articolata, per un’associazione che è ben radicata e operativa sul territorio. In questi anni, infatti, l’Auser Fiordaliso, si è sempre resa disponibile a collaborare con altre associazioni del paese (La Piazza, AIDO e LADS, Centro Anziani, Associazione Genitori, Parrocchia,…); ha partecipato agli incontri che l’amministrazione comunale ha promosso per la preparazione del PGT (Piano di Governo del Territorio); ha fornito i mezzi di trasporto per gli incontri di altre organizzazioni (Festa dell’ammalato, Festa dei Grandi,…); ha presenziato in piazza (Attorno all’albero, Estate insieme,…); ha dato il proprio contributo ad incontri, anche sovracomunali, di coordinamento dei servizi socialmente utili; ha erogato importanti somme per progetti umanitari. Insomma, si è sempre resa visibile a tutte le cerimonie importanti di questi anni (inaugurazioni, premiazioni, processioni, fiaccolate, intitolazione di vie,…) anche con il proprio labaro.
Ma sono i servizi che fornisce a rappresentare il “plus” della sua attività. Per esempio, il servizio di consegna pasti a domicilio alle persone bisognose, in convenzione con il Comune di San Paolo d’Argon e la società SER.CAR spa E’ del 2012, infatti, la sottoscrizione di un protocollo d’intesa per “disciplinare le modalità attuative per il recupero dei pasti non consumati dalla mensa scolastica dell’Istituto Comprensivo di San Paolo d’Argon e la donazione degli stessi alle persone residenti bisognose, individuate dal segretariato Sociale del Consorzio Servizi ValCavallina.”, in applicazione alla legge 155 del 2003, detta anche “Legge del Buon Samaritano”.
Ma strategico è anche il servizio “A braccia aperte”. Sempre nel 2012, infatti, l’Auser Fiordaliso, in collaborazione con il Centro Diurno Anziani, il Gruppo di Cammino, l’Associazione Genitori, l’Associazione L’Alveare, il Patronato San Vincenzo e l’Amministrazione Comunale, ottiene un importante finanziamento dalla Fondazione Cariplo per un servizio che punta ad alleviare, attraverso momenti di incontro e di aggregazione, situazioni di isolamento e solitudine, soprattutto nelle persone fragili. A corredo, presso il Centro Diurno Anziani, tutti i mercoledì viene servito il pranzo sociale; inoltre, nel pomeriggio, sono presentate proposte di svago, giochi e proiezioni, conversazioni, escursioni nei dintorni.
Un altro servizio che distingue l’attività dell’Auser Fiordaliso sono i corsi, le feste e le gite. Ogni anno, si organizza almeno una gita per i propri soci: Parma, Torino, Ravenna, Ville Venete, Aosta, Lago Maggiore, Bologna, Piacenza e Castell’Arquato, Alba e Langhe 2012, Verona e Lago di Garda, Lugano per i mercatini natalizi; Merano e Schenna, Milano, Cinque Terre, EXPO di Milano, Venezia, Milano a Villa Necchi, Trieste. E poi corsi di yoga e di ginnastica dolce.
Senza dimenticare il fiore all’occhiello dell’Auser Fiordaliso, il trasporto sociale, un servizio consolidato ed in continua crescita, verso strutture socio-sanitarie, luoghi di lavoro, centri educativo-occupazionali per disabili. Nel 2016, per esempio, sono stati effettuati 1.883 viaggi verso e da strutture sanitarie e 1.423 viaggi verso e da luoghi d’inserimento occupazionale, per un totale di 3.306 viaggi; per la consegna dei pasti a persone o famiglie bisognose i viaggi sono stati 519, con 14 autisti utilizzati. In totale, nel 2016, gli automezzi hanno percorso 12.000 km. Inoltre, gli utenti sono stati 153, di cui 72 donne e 81 uomini, mentre fino a 9 sono state le persone quotidianamente trasportate in mete occupazionali protette.
“Ripercorrendo i vent’anni dell’associazione Auser Fiordaliso – spiega il sindaco Stefano Cortinovis – non posso non ricordare i numerosi e preziosi servizi svolti in campo sociale, umanitario e ricreativo; la stretta collaborazione con le Amministrazioni Comunali che si sono succedute e i rapporti attivi e costruttivi con le altre associazioni del territorio, da cui sono nati progetti importanti e di sicuro interesse per il nostro paese. Penso che per la nostra comunità sia motivo d’orgoglio cogliere come da quel lontano 1997 l’Auser Fiordaliso abbia saputo, negli anni, divulgare la cultura dell’impegno sociale, disinteressato e assolutamente gratuito, abbia saputo valorizzare le persone anziane, sia diventata portavoce di esigenze e bisogni altrui e riferimento per la nostra società civile. Un sentito ringraziamento per l’impegno e la dedizione vanno al presidente Manuela Nicoli, al Consiglio Direttivo e a tutti coloro che sono stati protagonisti di questi vent’anni di vita, fondatori, volontari e soci, che hanno consentito all’Auser Fiordaliso di raggiungere prestigiosi traguardi”.

Ti.Pi.