Festa di comunità per San Rocco

16 agosto: ricorrenza di San Rocco; e ad Albino è tradizionale festa popolare. Come è consuetudine, lo scenario dei festeggiamenti, in onore del cosiddetto “santo delle piaghe”, sarà la bella chiesa cinquecentesca di San Rocco, che fa bella mostra in zona Italcementi (al termine di via Cave), custodita dal “remèt” (sacrista) Ferruccio Zanetti. E’ lui, insieme al gruppo “Amici di San Rocco”, che da oltre vent’anni si occupa della pulizia e del mantenimento del luogo sacro, promuovendo azioni di sensibilizzazioni per il suo restauro. Come, del resto, è avvenuto in questi anni, tanto che ora la chiesa è ritornata al suo antico splendore. Merito anche del restauratore albinese Fredy Ripamonti, che proprio alcuni anni fa ha scoperto, sopra l’abside, un affresco della bottega dei Marinoni. Un successo artistico di grande livello.

 

La festa di San Rocco è un grande evento per la comunità albinese, che è molto affezionata alla chiesa, ma anche alla località, silenziosa e appartata.

La ricorrenza di San Rocco è in calendario il 16 agosto, che quest’anno cade di domenica. E, allora, la festa popolare, ad Albino, si accomoda al lunedì. Infatti, per non disturbare le celebrazioni parrocchiali della domenica, i tradizionali festeggiamenti in onore del “santo delle piaghe” si svolgeranno lunedì 17 agosto, sempre presso la suggestiva chiesetta cinquecentesca.

La Messa “prima” è alle 8. La Messa solenne è alle 10.30. A seguire, un rinfresco offerto dal gruppo “Amici di San Rocco”. Poi, il tradizionale pic-nic nei prati che circondano la chiesetta. La Messa serale, invece, è alle 20.30.

I fedeli dovranno salire alla chiesetta ancora una volta dalla strada che si stacca dal “Punto Scarpe”. Sono ancora lunghi, purtroppo, i tempi per la sistemazione della strada che sale dalla provinciale per Pradalunga. Nonostante i tanti solleciti ai responsabili dell’Ufficio Tecnico, nulla si vede all’orizzonte. Quindi, anche per quest’anno la strada “diretta” per la chiesetta di San Rocco è chiusa.

 

C.P