Sarà un 2019 carico di novità e di sorprese quello che ha in procinto di offrire alla platea giovanile della Media Valle Seriana la scuola di danza “Fuorididanza”, diretta da Lidia Salvatoni, che ha sede a Gandino e Gazzaniga. Nel 2019, infatti, ricorre il 30° anniversario di fondazione della scuola. E per la stagione 2018-2019 sono previsti corsi molto interessanti e partecipazioni di alto livello.
La storia di Fuorididanza, infatti, prende il via da un’idea, che è poi un desiderio, di Lidia Salvatoni, che nel 1989 pensa di aprire i primi corsi di danza in Val Gandino: “All’inizio non è stato facile. C’è voluto un po’ di tempo, perché la danza fosse vista come una disciplina sportiva a tutti gli effetti. Ho iniziato con pochi corsi di danza classica, per introdurre, dopo qualche anno, la danza moderna. Poi, le cose sono andate decisamente bene: dal piccolo gruppo di allieve che avevo all’inizio siamo arrivati ad essere un bel gruppo, forte ogni anno di un centinaio tra allievi ed insegnanti. Un bel successo, non c’è che dire”.
Il lavoro della scuola di danza si è ampliato ed evoluto con il passare degli anni, fino ad arrivare ad avere due sedi; nel 2005, infatti, viene aperta la sede di Gazzaniga, presso le scuole elementari.
“Negli anni – prosegue Lidia Salvatoni – ho sempre cercato di instaurare un rapporto di amicizia con le allieve e gli allievi, soprattutto con i più grandi, che mi aiutano nel lavoro di insegnamento. Un rapporto bellissimo che dura anche nel tempo. Infatti, mi tengo ancora in contatto con allievi e allieve che hanno abbandonato la danza”.
Il motivo di tanta costanza e tanto successo è la passione con cui Lidia ha sempre portato avanti il suo sogno di mantenere aperta la scuola di danza. “Spesso – continua l’istruttrice – si incontrano delle difficoltà, nella gestione della scuola o nel rapporto con allievi e allieve, ma fortunatamente ho sempre avuto l’appoggio delle istituzioni, che hanno visto da sempre la scuola di danza come un’opportunità di crescita per i paesi dove è aperta”.
Non a caso è stata proprio l’amministrazione comunale di Gazzaniga ad insistere per l’apertura dei corsi in paese, così come l’amministrazione comunale di Gandino e la stessa ProLoco hanno da sempre collaborato con la scuola “Fuoridianza”.
Una storia bella ed intensa, quindi, fatta di passione e tanto lavoro, he trova soddisfazione, ogni fine stagione, nel saggio annuale della scuola, anzi nei due saggi, che si sono svolti il 26 maggio e il 7 giugno, presso il cinema-teatro Loverini di Gandino.
“La soddisfazione più grande – sottolinea Lidia Salvatoni – è vedere allievi e allieve che si esibiscono sul palco e mettono in scena se stessi. Per me, e per il mio staff di insegnanti, è una grande gioia vedere concretamente i risultati raggiunti, e speriamo che lo sia anche per i genitori che ci affidano i loro figli. Il lavoro fatto sui ragazzi è duplice: dare le basi della danza, ma anche farli vivere in un gruppo (che a Lidia Salvatoni piace definire “Famiglia Danzante”), dove vengono condivisi momenti di lavoro disciplinato e momenti di svago, ma anche di preparazione di quello che è il saggio finale. Quest’ultimo ha come finalità quella di mostrare a famiglie ed amici i progressi raggiunti, ma anche coinvolgere tutti gli allievi ed allieve della scuola in un lavoro che tratti temi sociali e attuali”.
La “Fuorididanza”, che fra le due sedi conta circa 110 allieve e allievi, si presenta ai nastri di partenza del prossimo mese di settembre con corsi di Danza Classica per bambine/i dai 6 anni in poi, Danza Moderna per ragazze/i dai 9 anni in poi, Hip Hop per bambine/i a partire dai 6 anni e House a partire dai 14 anni. Durante l’anno, poi, verranno proposti, in maniera saltuaria, laboratori di Gioco Danza a tema, rivolti a bambine/i della scuola materna; e laboratori di Danza Contemporanea e Repertorio agli allievi già frequentanti Danza Classica e Danza Moderna, come perfezionamento e ampliamento della tecnica e delle conoscenze artistiche.
In questo complesso e articolato lavoro, Lidia si fa affiancare da insegnanti (che di lavoro fanno altro e cercano di ritagliarsi un po’ di tempo per la “Fuorididanza”) che spesso sono state loro stesse allieve della scuola e che, ormai cresciute, hanno mostrato interesse nell’aiutare a portare avanti i corsi e nel far crescere una realtà che ormai è diventata un punto di riferimento per il territorio seriano.
La “Fuorididanza” è una scuola che impegna gli allievi e le allieve una volta alla settimana, in ogni stile scelto. Come detto, il primo obiettivo è quello di trasmettere la passione per l’arte della danza in tutte le sue forme. Ma questo obiettivo viene perseguito anche attraverso la visione di spettacoli e performance nel più importanti teatri della regione, che vengono proposti come strumento complementare di studio e arricchimento. Senza dimenticare che ogni anno (soprattutto in estate) la “Fuorididanza” organizza spettacoli e partecipa gratuitamente, come ospite, a feste e manifestazioni pubbliche. Un modo anche per far conoscere dal vivo la bella realtà della scuola ai ragazzi e ai giovani, invitandoli ad iscriversi.
Per tutte le informazioni relative ai corsi, inviare una E-mail a fuoridd@libero.it o telefonare al 347.0161047 o allo 035.747267; inoltre, consultare Facebook FuoriDD – Dance and Fun
Con settembre, quindi, “porte aperte” a tutti gli amanti della danza. Ripartono i corsi di “Fuorididanza” e Lidia Salvatoni vi aspetta sul palco.

Ti.Pi