Furti in Valle Seriana: i comuni si mobilitano

Sono mesi ormai che la Valle Seriana, e non solo, è quotidianamente tartassata da ladri esperti e perseveranti, che mettono continuamente a segno furti in abitazioni.

Sembra quasi un bollettino di guerra: ogni giorno si sentono tristi racconti di chi è caduto vittima di questi malintenzionati.

Tutto è iniziato mesi fa, anzi ormai si può dire anni fa, quando la zona presa di mira era Castione della Presolana. Durante quel periodo si registravano addirittura quattro o cinque furti in abitazione al giorno, che è da considerarsi un dato altissimo, se si tiene in considerazione la densità di popolazione del paese (circa 3.480 abitanti, suddivisi su una superficie di circa 42 kmq). Successivamente, i ladri si sono dedicati all’Altopiano di Clusone e quindi ai Comuni di Rovetta (con San Lorenzo) e Fino del Monte, per poi spostarsi nei paesi di Ponte Nossa, Premolo e Parre, dove i cittadini, esasperati, si sono organizzati in vere e proprie “ronde” per proteggere le proprie case. Quindi, è stata la volta della Media Valle: Colzate, Vertova, Fiorano, Gazzaniga, Cene, Albino.

Nel corso degli anni si è sempre sentito parlare di furti in abitazioni, ma erano eventi saltuari; il dato allarmante è che in questi ultimi mesi sembra non ci sia tregua e sembra inoltre che nulla spaventi più questi malviventi, i quali ormai non si accontentano più di case e ville isolate, ma mettono a segno colpi anche in condomini, in particolar modo ai piani-terra e ai primi piani, oppure ai piani alti, improvvisandosi acrobati e talvolta con i proprietari stessi all’interno, magari addormentati.

L’Amministrazione Comunale di Gazzaniga ha quindi deciso di agire. Durante il Consiglio Comunale del 18 dicembre scorso è stato deciso di presentare alle Autorità competenti un “intervento risolutore che annienti il fenomeno dei furti nelle abitazioni in Gazzaniga e nei Comuni della media e alta Valle Seriana, mediante il potenziamento di uomini e mezzi sui territori di detti Comuni”. Ciò considerando il fatto che detto fenomeno, ben lungi dall’essere annientato, diventa sempre più consistente, provocando disappunto e preoccupazione tra la popolazione, la quale rischia inoltre la propria incolumità fisica e psichica. In alcuni casi, infatti, sorpresi i ladri nelle abitazioni dai proprietari, questi ultimi sono stati oggetto di reazioni pericolose da parte dei malviventi. Va inoltre riconosciuto il fatto che le forze dell’ordine svolgono un attento e impegnato monitoraggio, che tuttavia non è sufficiente a garantire la tranquillità su un territorio così vasto. Per questo motivo è stata quindi presentata ufficialmente la richiesta di un rafforzamento della sicurezza a diverse Autorità: Ministero dell’Interno, Regione Lombardia, Prefettura di Bergamo, Questura di Bergamo, Comando Provinciale dell’Arma dei Carabinieri, Comando Polizia Locale “Unione Insieme Sul Serio” e Comuni della media e alta Valle Seriana.

Il Comune di Gazzaniga ha inoltre stilato un “vademecum per la prevenzione di furti in casa”, nel quale vengono indicate alcune semplici regole da seguire per una protezione di base; prima fra tutte, in caso di persone o rumori sospetti, avvisare immediatamente le forze dell’ordine.

Inoltre, l’Associazione Gazzaniga Artigiani Commercianti e Professionisti (AGACoP) ha organizzato a nome dei cittadini una raccolta firme, aperta a tutti, anche ai residenti in altri Comuni, per demarcare ulteriormente l’importanza e l’urgenza di questa questione, e che verrà inoltrata al Prefetto di Bergamo.

 

Silvia Pezzera