Gazzaniga in Rosa…e fanno tre!

Grande successo, a Gazzaniga, per la terza edizione della “Notte Rosa”, la manifestazione promossa dall’Associazione Artigiani Commercianti e Professionisti di Gazzaniga (nota come AGACoP), con l’amichevole collaborazione della Società Ciclistica Gazzanighese e il patrocinio del Comune di Gazzaniga. Un evento che, al suo terzo “passaggio”, ha rinsaldato ancor di più il legame fra ciclismo e commercio, ossia sport e promozione commerciale: un mix vincente che ha puntato ancora una volta a coinvolgere la comunità in un serie di iniziative di intrattenimento e di festa, con il chiaro obiettivo di vivacizzare il paese.

Dopo la primissima “notte sotto le stelle” andata in onda nel 2011 in occasione del passaggio per le strade seriane del Giro d’Italia e la sua seconda edizione, quella dello scorso anno, dedicata al gentil sesso, il centro storico di Gazzaniga, nella serata di sabato 1° giugno, si è rianimato di iniziative, eventi e spettacoli, in un’atmosfera tutta “rosa”.

In pole position nell’organizzazione, come detto, c’era l’Associazione Artigiani Commercianti e Professionisti di Gazzaniga, dalla cui consolle sono partiti tutti i comandi per gestire al meglio la manifestazione, apparsa veramente seducente, che ha visto la partecipazione di moltissime persone provenienti anche dai paesi limitrofi, tutte entusiaste all’idea di fare una passeggiata sotto un cielo finalmente stellato.

La festa ha preso il via alle 19 con il debutto della novità a due ruote: la “mini-eroica”, ovvero un raduno di biciclette d’epoca e storiche, con ciclisti in abbigliamento a tema. Contemporaneamente, i più affamati (e i più golosi) hanno avuto la possibilità di rimpinzarsi con gli squisiti piatti proposti dai bar e dai negozianti del centro storico, come polenta e gorgonzola, pà e strinù e naturalmente i tipici casoncelli, piatto doc della cucina bergamasca.

Alle 21, dopo un attesa in cui l’emozione era palpabile, ha preso il via la sfavillante sfilata di abiti da sposa e da cerimonia, organizzata dal negozio “Sogno d’Amore”, in collaborazione con altre attività commerciali, che hanno prestato il loro contributo, offrendo per l’occasione abiti, gioielli e acconciature, per rendere ancora più eleganti le bellissime modelle; il tutto accompagnato dalla musica del gruppo “P.S.M.” e da una performance straordinaria del baritono Giovanni Guerini, che ha presentato una toccante “Ave Maria” di Schubert. Terminata la sfilata, è stata particolarmente apprezzata dal pubblico l’esibizione di due ballerine professioniste di flamenco, che hanno incantato la platea con il calore del ritmo ispanico.

Girato l’angolo, i più giovani hanno potuto scatenare la loro voglia di ballo sulle note di brani di musica afro, accompagnata da qualche birra, mentre per gli appassionati di cultura orientale era sufficiente fare qualche passo in più per raggiungere la piazza del paese, gremita di gente per l’esibizione di una ammiccante danzatrice del ventre. A seguire, delizia anche per gli occhi delle signore…e non solo: le più temerarie, infatti, si sono lanciate in un’appassionante danza con aitanti ballerini.

Lungo via Marconi, nei pressi del Municipio, è stata allestita una vera e propria consolle musicale, per gli appassionati di musica “strong”, che all’occasione hanno potuto rilassarsi, degustando una pizza invitante. Tutto ciò faceva da cornice ad un’elegante esposizione di auto d’epoca, molto ricercate anche in occasione di matrimoni.

Non potevano mancare attrazioni anche per i più piccoli, come l’esibizione dei simpatici “Cosplay”, ossia personaggi di fumetti e cartoni animati impersonati da ragazzi in carne e ossa, e le grosse bolle galleggianti nelle quali era possibile entrare e rotolare a più non posso su una grande piscina.

Una festa ben riuscita, insomma, ma che ha tenuto gli organizzatori col fiato sospeso fino all’ultimo, per l’incognita del tempo, il quale per settimane ha regalato solamente pioggia e freddo, ma che evidentemente sabato si è scordato di fare i capricci.

 

Silvia Pezzera