“Geos Natura” in Valle Rossa

E’ inverno, fa freddo. Ma la passione per le escursioni non guarda in faccia il maltempo o le bizze di Giove Pluvio, che sta lanciando strali nevosi. Ben lo sanno i “camminatori” dell’associazione ambientalista “Geos Natura” di Albino, da qualche anno impegnata in Bergamasca nella valorizzazione del patrimonio naturale, in particolare idrico, e nello studio delle tipicità naturalistiche. Al suo interno, infatti, sta crescendo il numero dei “podisti verdi” che amano cimentarsi in camminate formative o passeggiate “a tema”, lungo i sentieri della Val Seriana. Così, domenica 1° marzo i suoi camminatori si ritrovano alle 14, al “Crest”, in località “Forcella”, sopra Trate di Gaverina, per una “camminata verde” lungo i sentieri della Valle Rossa.

 

Già il raduno è un momento didattico-formativo. Le “guide”, infatti, spiegheranno ai partecipanti il significato storico del luogo: il “Crest”, un Cristo di legno, con annesso altare e piazzalino, negli anni è diventato una tappa obbligata per camminate e passeggiate a cavallo, a tal punto che i cavalieri della Val Cavallina hanno eletto il “Cristo della Forcella” come loro protettore. Da qui, i volontari della “Geos Natura” guideranno i partecipanti verso il fondovalle, dove è previsto un percorso fra sentieri, alla scoperta della vegetazione che si trova ancora sui fianchi che scendono dal Monte Bue e dal Monte di Altino. Quindi, prendendo un sentiero in destra orografica, il gruppo salirà i sentieri che portano al Monte Croce, sopra Leffe: si percorrerà circa un chilometro, con l’obiettivo di portarsi sopra la Valle Rossa, per un momento di “bird-watching” sul fondovalle.

Durante la “gita verde” i camminatori potranno contribuire anche alla pulizia “estemporanea” dei sentieri. Porteranno con loro sacchetti per la raccolta dei rifiuti, che poi depositeranno nelle apposite piazzole di raccolta.

Il rientro è previsto per le 17.

 

T.P.