Festa grande per gli agricoltori di San Paolo d’Argon. Con l’autunno, infatti, ritorna la “Giornata del Ringraziamento” (organizzata da Coldiretti), il meeting contadino di fine stagione, che chiude l’annata agricola, mandando in garage i trattori e le macchine operatrici degli agricoltori del paese. L’appuntamento si è svolto domenica 13 novembre, con la fattiva collaborazione dell’Amministrazione Comunale e della Parrocchia di San Paolo d’Argon: una festa dai toni agresti, capace di coinvolgere alcune decine di agricoltori, quelli che ancora a fatica vivono del lavoro dei campi e, a dispetto delle crisi di settore e delle invasioni di prodotti standardizzati provenienti da oltre-confine, continuano ad impegnarsi nelle stalle e nelle cascine.
“Non si può mancare a questa festa – spiega il presidente della sezione Coldiretti di San Paolo d’Argon Marco Facchinetti – E’ un incontro dal sapore antico: la “Festa del Ringraziamento”, infatti, rinnova vecchie tradizioni, come la chiusura dell’annata agricola, la scadenza del rapporto di lavori dei braccianti e l’eventuale rinnovo del contratto d’affitto dei campi, ma anche l’ultima festa sull’aia, prima del riposo invernale. Un “revival culturale”, che richiama sempre tante persone, che escono dalle loro cascine per salutarsi e fare le tradizionali quattro chiacchiere in compagnia, parlando di prodotti della campagna, di tasse, di progetti per il futuro”.
“Ma c’è di più – continua Facchinetti – Noi agricoltori ci sentiamo parte della terra, di qualcosa che ci è stato donato e che dobbiamo salvaguardare. La festa, quindi, si carica di significati religiosi. E così diciamo grazie al Signore per i frutti della terra che ha saputo darci e per quelli che vorrà darci in futuro”.
La “Giornata del Ringraziamento” ha preso il via alle 9.30 con il ritrovo e il concentramento delle macchine agricole presso il Piazzale dell’Oratorio. Toccante sentire il rombo dei mezzi agricoli, fra cui alcuni trattori d’epoca, risalenti agli anni ’50, come i Landini, i Fiat, i Goldoni e i Same. Da qui si è mosso un corteo composto da numerose macchine agricole, che è sfilata fino al piazzale antistante la chiesa parrocchiale Conversione di San Paolo Apostolo. Alle 10.30, è stata celebrata la Messa, con offertorio solenne. Al termine della funzione religiosa, tradizionale benedizione delle macchine agricole con gli operatori. A corredo, un rinfresco a base dei prodotti del territorio collinare. A chiusura della festa, il pranzo sociale, allestito presso l’Oratorio di San Paolo d’Argon.
Quest’anno, poi, la “Giornata del Ringraziamento ha avuto un’appendice didattica. Infatti, nelle giornate precedenti l’evento, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo, abbiamo organizzato alcune esperienze per i ragazzi della scuola primaria: per gli alunni delle classi 4^ e 5^ una visita didattica presso la ditta Bonduelle, leader mondiale delle verdure; per i più piccoli delle classi 1^, 2^ e 3^, invece, abbiamo pensato ad una camminata naturalistica, per conoscere, grazie all’arch. Cattaneo le proprietà e le caratteristiche del laghetto di fitodepurazione presente nel Parco del Seniga, per continuare poi con la visita all’Azienda Agricola “Il Mazzetto” di Fabio Vismara, dove si sono spiegati ai ragazzi i metodi e le attrezzature per la coltivazione delle insalate.
Per gli addetti del settore agricolo, infine, venerdì 11 novembre, in sala consigliare, si è tenuto un corso finalizzato al conseguimento del patentino di abilitazione alla guida delle macchine agricole; un intervento quanto mai necessario, perchè fra qualche mese sarà obbligo di legge averlo frequentato.

T.P.