GIULIANA ROTA

Presidente Associazione Genitori di Albino

Sposata con Paolo, mamma di Elisa e Caterina, Giuliana Rota ha 39 anni e vive ad Albino dal 2004. E’ amante della montagna, della natura e le piace stare con la gente. Conseguita la laurea triennale in tecnico sanitario di laboratorio biomedico, lavora presso il Laboratorio di Analisi Cliniche dell’Azienda Ospedaliera Papa Giovanni XXIII di Bergamo. La direzione di Paese Mio la intervista in qualità di Presidente dell’Associazione Genitori di Albino.

 

Come si è interessata alla vita scolastica?

Sono genitore e penso che l’interessarsi alla vita scolastica dei propri figli faccia parte di un aspetto del suo ruolo educativo. Credo fermamente nella scuola come Istituzione e ritengo che i vari soggetti educanti all’interno della comunità debbano cooperare per formare individui consapevoli, dotati di coscienza critica.

Quando e perché ha deciso di partecipare attivamente nella scuola?

Da quest’ultimo anno scolastico con l’ingresso di mia figlia maggiore all’interno della scuola secondaria inferiore. Ho dato la mia disponibilità come rappresentante di classe e pertanto ho iniziato a seguire attivamente anche il Comitato Genitori e l’Associazione Genitori. Le occasioni di confronto ci danno la possibilità di stare insieme, di supportarci, di diventare genitori propositivi, capaci di rilanciare percorsi e nuove iniziative. Ogni disponibilità nuova, anche se minima, è sempre un valore aggiunto.

Quando e come ha conosciuto la realtà dell’associazione?

E’ stato grazie alle iniziative che si sono svolte in questi anni sul territorio: il comodato d’uso dei libri di testo a cui ho aderito, il mercatino dei libri usati, il concerto di Natale dei ragazzi che frequentano l’indirizzo musicale, la festa dei primini delle mie figlie. Ho inoltre apprezzato gli incontri formativi organizzati dall’Associazione, per esempio i più recenti, nel 2014, che affrontavano tematiche quali il cyber-bullismo, la prevenzione delle sostanze d’abuso e gli aspetti relazionali adulti/ragazzi. Colgo l’occasione per ringraziare Marina Capelli che mi ha preceduto nel ruolo di Presidente, e che in questi anni con il suo grande impegno ha permesso all’Associazione di continuare ad esistere.

Quali sono le finalità dell’associazione?

Affiancare e collaborare con il Comitato Genitori dell’Istituto nel favorire e sollecitare la partecipazione dei genitori alla vita scolastica, e nello sviluppare un sistematico e costruttivo dialogo con gli Organi Collegiali; promuovere attività, incontri, confronti e dibattiti con tutti coloro che possono contribuire al completamento dell’opera educativa; collaborare e sostenere la scuola nel raggiungimento dei suoi obiettivi didattici e socio-educativi; sollecitare e sensibilizzare organi ed istituzioni competenti rispetto alle necessità logistiche, strutturali e di funzionamento dell’Istituto Comprensivo “G. Solari”.

Quali le iniziative realizzate fin qui?

Per esempio, la foto di classe delle scuole medie, estesa anche alle prime elementari; le collaborazioni con la scuola durante il concerto di Natale dei ragazzi dell’indirizzo musicale piuttosto che durante il meeting di atletica; l’incontro “Facciamo rete contro il bullismo”, promosso dopo alcuni spiacevoli episodi verificatisi all’interno del nostro Istituto. A tal proposito, all’incontro erano presenti la Dirigente Scolastica Veronica Migani, il maresciallo dei Carabinieri di Albino Fabrizio Dadone e don Fausto Resmini, responsabile della Comunità dei minori “Don Milani” di Sorisole. Tre preziosi contributi per un’iniziativa molto partecipata, su una problematica molto sentita. Lo scorso 9 maggio, poi, abbiamo offerto ai ragazzi di prima media dei tre plessi, invitando anche i genitori, lo spettacolo teatrale “Fuoriclasse” della Compagnia Teatrale La Pulce, che affronta il tema del benessere a scuola. L’11 maggio, al Cineteatro di Albino, abbiamo organizzato per gli studenti di seconda media un incontro sul cyber-bullismo, presente il Ten. Col. Dott. Mario Leone Piccinni, Comandante della Guardia di Finanzia di Lecco. Per i nostri ragazzi vincitori del concorso nazionale “La scuola per Expo 2015” abbiamo realizzato delle magliette con il logo del nostro Istituto Comprensivo che hanno indossato durante la cerimonia di premiazione del 2 maggio all’Expo.

Ma tante altre sono le iniziative…

Per quanto riguarda il Comitato Genitori, costituto da tutti i rappresentanti di classe dei vari plessi dell’Istituto Comprensivo ma aperto a tutti i genitori, abbiamo riavviato diverse forme comunicative, per farlo ritornare uno spazio partecipato: la presenza dei genitori purtroppo era fortemente diminuita negli ultimi due anni. Pertanto, il Co.Ge si è incontrato cinque volte a partire da febbraio di quest’anno, con cadenza mensile. Sul sito dell’Istituto Comprensivo e tramite mailing list dei rappresentanti di classe abbiamo tenuto aggiornato gli ordini del giorno e i verbali degli incontri per favorire al massimo il coinvolgimento di tutti i genitori. Inoltre, sono nati diversi gruppi di lavoro: ampliamento dell’offerta della scuola dell’infanzia statale, revisione del regolamento e dello Statuto del Comitato Genitori, analisi dei contenuti del P.O.F. (Piano dell’Offerta Formativa). Per quanto riguarda la comunicazione fra gli iscritti dell’Associazione, tramite la mailing list degli associati, che oggi conta circa 400 iscritti, inviamo aggiornamenti periodici dal titolo “Riceviamo ed inoltriamo”, per divulgare le iniziative e le proposte culturali/educative che ci vengono segnalate sul territorio.

Quando è diventata presidente? Qual è il nuovo direttivo?

Raccolte le disponibilità del Direttivo uscente e di altri genitori soci durante l’assemblea annuale tenutasi l’8 gennaio 2015, si è ufficializzata la costituzione del nuovo Direttivo e degli incarichi all’interno dello stesso. Questo il Direttivo dell’Associazione: Presidente Rota Giuliana; Vicepresidente Birolini Mara; Segretario Ferrari Adelaide; Revisore dei Conti Azzola Nicoletta; consiglieri: Massari Rita, Piccinini Loredana, Milanese Laura, Pievani Silvia

Quali le attività in programma?

Innanzitutto, il comodato d’uso dei libri di testo delle scuole medie, un progetto che già da sei anni portiamo avanti insieme all’amministrazione comunale, per venire incontro economicamente alle famiglie che all’ingresso della scuola secondaria inferiore devono affrontare una spesa non indifferente per l’acquisto dei libri di testo. Questo progetto responsabilizza inoltre i nostri ragazzi ad un attento uso del materiale fornito che deve essere restituito al termine del ciclo scolastico. Stiamo poi predisponendo il consueto mercatino dei libri usati che già da tempo i nostri ragazzi realizzano per la vendita dei propri libri di testo: si terrà sabato 27 giugno, al mattino, all’Oratorio di Albino. Quindi, a settembre, la festa dei primini. Seguirà l’attività annuale del tesseramento, unica fonte di autofinanziamento dell’Associazione: 10 euro che danno diritto ad una serie di sconti in oltre 100 attività commerciali di Albino. Ci stiamo adoperando per proporre già nel mese di ottobre un ciclo di serate di formazione per i genitori in vista del rinnovo dei componenti del Consiglio d’Istituto previsto per novembre.

Sogni nel cassetto?

Spero che l’Associazione Genitori possa contare su nuove adesioni. Inoltre, stiamo ampliando le modalità comunicative per favorire l’aggregazione di nuovi genitori, nella speranza di innescare un naturale avvicendamento. E mi auguro che l’Associazione Genitori possa fare davvero rete con genitori, scuola e amministrazione, per costruire relazioni e strategie comuni e realizzare importanti progetti condivisi: la partecipazione al TAGE (Tavolo delle Agenzie Educative) è un esempio di cooperazione importante.

Uno speciale ringraziamento va al meraviglioso direttivo con il quale ho il piacere di lavorare: Mara, Adelaide, Loredana, Laura, Nicoletta, Rita e Silvia.

 

T.P.