Ormai, tutti lo sanno. Camminare fa bene, è un’attività piacevole e naturale, “allena” l’apparato motorio, cardiocircolatorio e respiratorio. E se viene praticato con un po’ di continuità, riduce il sovrappeso e aiuta a prevenire il diabete. Inoltre, risveglia tutti i sensi, allontana lo stress, migliora la condizione psicofisica generale. Per questi motivi, e alla luce dei consensi registrati nelle scorse edizioni, il Comune di Albano Sant’Alessandro, la sezione AVIS di Albano Sant’Alessandroe l’A.S. Club San Giorgio, in collaborazione con l’ASL di Bergamo, ripropongono per l’estate 2017 l’esperienza dei “Gruppi di cammino”, cioè un gruppo di persone che s’incontrano per camminare lungo i sentieri campestri e collinari del territorio, per tonificare il corpo, rafforzare i muscoli, migliorare la tenuta atletica.
Un’iniziativa anche dalle chiare valenze sociali, perché rivolta a coinvolgere gli anziani e i pensionati del territorio, per favorire sia il mantenimento dell’elasticità corporea (in un periodo della vita che porta al rallentamento della motricità e, in certi casi, alla sedentarietà), sia l’incontro e la socializzazione fra le persone.
“E’ un’esperienza che ha come finalità principale quella di migliorare lo stile di vita – spiegano i volontari dell’AVIS di Albano Sant’Alessandro – Darsi appuntamento, incontrarsi, magari aspettarsi, camminare in gruppo e chiacchierare: sono semplici azioni che permettono di mantenersi attivi e fare nuove conoscenze. Quindi, non importa l’età o la preparazione fisico-sportiva: tutti possono partecipare e tutti sono graditi”.
Il programma estivo prevede “uscite” tutti i lunedì e ogni due giovedì, a cura della sezione AVIS di Albano Sant’Alessandro: la partenza è alle 20, davanti al Palazzo Municipale (attenti, non alle 17.30, quello era l’orario invernale!), davanti all’ingresso di via Locatelli 5); e “uscite” tutti i venerdì, alle 14, con ritrovo presso il bar del Centro Sportivo comunale (via Don Canini), in collaborazione con l’A.S. Club San Giorgio.
“Poche e semplici le istruzioni – continuano i volontari – Indossare abiti pratici, le scarpe devono essere comode con suole antiscivolo, non portare borse ingombranti. Non serve correre, non è una competizione, l’andatura deve essere sostenuta, ma deve consentire a ciascuno di conversare con i compagni di viaggio”.

Ti.Pi.