I Masserini festeggiano gli “Antichi Sapori”

 

Autunno goloso per la località Masserini di Gazzaniga. Dopo il grande successo fatto registrare in occasione della festa della “Madóna della Schisciada”, tenutasi nella prima settimana di agosto, i Masserini ritornano alla ribalta della programmazione ludico-ricreativa, riscaldando la freddolosa atmosfera autunnale con una bella iniziativa aperta a tutti, abitanti della località ma non solo.

 

Durante la serata di sabato 26 ottobre e la giornata di domenica 27 ottobre, infatti, si terrà la “Festa degli Antichi Sapori”, organizzata dal “Gruppo Masserini”, un’occasione perfetta per degustare in compagnia e in allegria i principali piatti della cucina tradizionale bergamasca, nell’atmosfera romantica tipica del mese di ottobre.

L’evento si svolgerà presso il campetto sportivo, già teatro della festa estiva, nei pressi di una tensostruttura corredata di un cannone per l’aria calda, che fungerà da riparo per i partecipanti, in caso di maltempo o clima freddo.

Durante la serata di sabato, per esempio, a partire dalle ore 19, sarà possibile assaporare i piatti caratteristici della cucina nostrana, come polenta, casoncelli, “pà e strinù”, trippa, i “nosècc” (conosciuti anche come capù) e la “cassöla”, un piatto succulento a base di carne di maiale e verza. E ancora formaggio fuso, patatine fritte, crepes dolci e torte assortite.

La domenica sarà invece la giornata ideale per una castagnata, accompagnata da un caldo vin brulé e dall’immancabile “pà e strinù”, sempre con patatine, crepes e torte. Il tutto a partire dalle ore 14.

Per i più piccini ci sarà la possibilità di fare un giro a cavallo, in sella a dei simpaticissimi Pony, e fare quattro salti nell’area gonfiabili, come pure divertirsi con il Trucca bimbi, che trasformerà tanti bambini in orsetti, gattini, coniglietti,….

Disponibile per tutti, inoltre, una prova di Softair con la “VII Teschi”, ovvero un’attività di tipo ludico-ricreativo di squadra, basata sulla simulazione di tattiche militari.

Insomma, ce n’è per tutti i gusti e, in particolare, per tutte le età: una festa, una bella festa popolare, senza grandi pretese, ma con un obiettivo chiaro e semplice: far incontrare la gente, seduti ad un tavolo, davanti a leccornie della cucina bergamasca.

 

Silvia Pezzera