Impossibile dimenticare lo “Zecchino d’Oro”, il concorso canoro televisivo per bambini che, giunto quest’anno alla sua 59° edizione, ha allietato piccini e adulti per molte generazioni. Ma, soprattutto, come è possibile dimenticarsi di canzoni come “Il pulcino ballerino” vincitore della 6^ edizione, nel 1964; “Popoff” al primo posto alla 9^ nel 1967; “Quarantaquattro gatti”, canzone vincente del 10° compleanno nel 1968; o di brani più recenti come “Il coccodrillo come fa?”, vincitore della 36^ edizione nel 1993 o “Le tagliatelle di nonna Pina”, successo del 2003 al 46° appuntamento?

 

Ebbene, i ragazzi delle scuole elementari e medie di Colzate, sabato 4 giugno, alle ore 20.45, presso la palestra del paese, invitano tutti, bambini e adulti nostalgici, alla 1^ edizione dell’evento “Sognando una Canzone 2016”, per un tuffo nella storia passata dello “Zecchino D’Oro”.

Durante la serata, organizzata dall’Oratorio “Beata Chiara Badano” di Colzate, in collaborazione con “Billy1000watt service audio & luci”, verranno infatti eseguite dai ragazzi le canzoni che nel tempo hanno segnato il successo del concorso canoro, accompagnati dai genitori nelle vesti di coristi.

Un’idea originale e vivace, dove la competizione è bandita, per lasciare spazio al divertimento e all’emozione di riascoltare brani, oltre che musicalmente piacevoli, riconducibili a momenti particolari dell’infanzia di ciascuno. Infatti, se per i bambini sarà l’occasione di divertirsi cantando canzoni che hanno rintracciato su dischi o cd, per i loro genitori sarà un “revival” dal gusto piacevole, un riandare indietro nel tempo, dentro le pieghe “cantate” di un concorso canoro che tiene la barra dritta da quasi sei decenni, proponendo canzoni e temi che spaziano dalla scuola alla famiglia, dalle vacanze ai giochi, dall’ecologia agli animali, dall’amicizia all’amore.

Quindi, appuntamento a sabato 4 giugno, per una piacevole serata ad ingresso gratuito, durante la quale i ragazzi delle scuole daranno certamente il meglio di sè.

 

Silvia Pezzera