Il concerto lirico della Corale chiuderà le manifestazioni di “San Marco in festa”

 

Il concerto lirico che la Corale terrà  (come ormai tradizione da quindici anni), il 25 aprile alle ore 20,30 presso l’ex Convento, chiuderà le manifestazioni programmate per la festa patronale di San Marco. Il concerto sarà interamente dedicato al grande operista GIUSEPPE VERDI, nel 115° anniversario della sua morte. Non si poteva certo dimenticare questo anniversario per onorare la memoria di un uomo che ha lasciato un patrimonio di arte e cultura musicale tra i più grandi di tutti i tempi. Il grande direttore d’orchestra Gianandrea Gavazzeni (bergamasco), ebbe un giorno a dire: “La musica di Verdi scorre dolce come il sangue nelle vene, dà vita al cuore e serenità alla mente”.

 

Con questa premessa la Corale invita tutti a essere presenti per trascorrere una serata insieme all’insegna del bel canto. Saranno presentate pagine tra le più note del repertorio verdiano. I coristi si stanno preparando con meticolosa cura e, dopo le belle esperienze degli anni scorsi, non mancheranno di soddisfare le aspettative degli appassionati del canto lirico.

 

Il Programma

Nabucco:

Sinfonia

Gli arredi festivi (coro d’introduzione)

Va pensiero (coro degli Ebrei)

Immenso Jeovha (concertato finale dell’opera)

I Lombardi alla prima Crociata:

Gerusalem (coro della processione)

O Signore dal tetto natio (coro dei crociati)

I due Foscari:

Tace il vento (Coro dei gondolieri – Barcarola)

Il Trovatore:

Vedi le fosche notturne (coro dei gitani)

La Traviata:

Preludio atto primo

Noi siamo zingarelle (coro delle zingarelle e dei mattadori)

La forza del destino:

Il santo nome di Dio – La Vergine degli Angeli (recitativo e preghiera)

Maestri accompagnatori: Samuele Pala (pianoforte) – Paolo Artina (violino)  Direttore: Riccardo Poli. Commenti e presentazione a cura di Mario Moro.