Il Giro Di Lombardia 2014 tocca le terre di Honio

Da Como a Bergamo passando per Cene, Gazzaniga, Orezzo e Ganda

Per rendere meno noiosi i primi giorni d’autunno, un’altra bella novità vedrà protagonista la Media Valle Seriana: il passaggio per Cene e Gazzaniga della 108^ edizione del Giro di Lombardia, gara UCI WorldTour, organizzata da RCS Sport/La Gazzetta dello Sport.

 

La gara, presentata lo scoro settembre, avrà luogo domenica 5 ottobre e transiterà appunto per i paesi di Cene e Gazzaniga, celebrando un profondo legame con il ciclismo.

Al via 25 formazioni, da 8 corridori ciascuna, che si sfideranno su di un percorso inedito di 254 km e oltre 3.000 metri di dislivello, con partenza da Como e arrivo a Bergamo.

Il Giro partirà appunto da Como transitando per Cantù, Erba, Asso e Onno, per culminare con la scalata del Ghisallo da Bellagio al km 58; passaggio tradizionale con pendenze fino al 14%. La gara proseguirà quindi passando per Pusiano, Oggiono, Galbiate e Pescate, attraverso l’Alta Brianza e il Meratese, fino a giungere a Calusco d’Adda, in provincia di Bergamo. Dopo un primo passaggio in città, la corsa effettuerà un giro ad anello con svariate difficoltà altimetriche che decideranno per buona parte l’esito della gara. In seguito i corridori supereranno il Colle dei Pasta (413 m), il Colle Gallo (763 m) e, dopo il secondo rifornimento fisso previsto a Cene, attraverseranno il cuore di Gazzaniga, saliranno verso Orezzo e quindi affronteranno il passo di Ganda (1060 m) già teatro dell’emozionante 18^ tappa durante il Giro d’Italia nel 2011.

A seguire il percorso prevede una discesa veloce attraverso Selvino e Rigosa verso il fondovalle, dove la strada si impenna per superare lo strappo di Bracca (600 m) per poi scendere di nuovo fino a Zogno e Brembilla, dove è prevista classica scalata di Berbenno (695 m), situata a 26 km dall’arrivo. Si toccherà, poi, Almenno San Salvatore e Almè, e salirà verso Città Alta attraverso Porta Garibaldi, affrontando la salita in acciottolato della Boccola, in direzione Colle Aperto. Prima di giungere al traguardo, la corsa percorrerà il Viale delle Mura in discesa, attraversando Porta Sant’Agostino, cui seguirà una svolta a sinistra e quindi una a destra, per tagliare finalmente il traguardo posto sul Sentierone, in centro città.

Appuntamento quindi a domenica 5 ottobre sulle strade di Cene, Gazzaniga e ovviamente Orezzo e Ganda, per tifare questi corridori che si sfideranno sulle montagne di casa nostra. Un “passaggio” che rimarrà nella memoria dei tanti appassionati delle due ruote che calcano le strade della Valle Seriana, ma soprattutto un doveroso omaggio ai gruppi ciclistici della Val Seriana, che con passione e tenacia si impegnano da anni nella formazione di giovani ciclisti.

 

Silvia Pezzera