Il tennis tavolo della “Vis Gazzaniga” ricorda Nico Martinelli

Lo scorso 5 gennaio, si è disputata a Gazzaniga la terza prova del campionato provinciale di tennis tavolo, organizzato dal Csi (Centro Sportivo Italiano). Le società in gara sono state ben undici, per un totale di 72 atleti partecipanti, tutti quanti ospiti della “Vis Gazzaniga”, la società locale, la quale ha voluto dedicare la manifestazione a Nico Martinelli, scomparso prematuramente all’età di 13 anni, a causa della leucemia.

Nico faceva infatti parte della società gazzanighese, in particolare della categoria Allievi, e tutti lo ricordano sempre come un ragazzo solare e dinamico. Nel 2010, tuttavia, Nico ha incontrato un avversario ben più temibile, una malattia terribile, ma che ha sempre combattuto con grinta e coraggio, fino al dicembre 2012. E così, a distanza di un anno, domenica 5 gennaio è stata l’occasione giusta per ricordarlo: poco prima di mezzogiorno infatti, le gare sono state interrotte per dedicare a Nico un minuto di silenzio.

Nel pomeriggio del giorno stesso era presente alla manifestazione la famiglia di Nico, che ha premiato gli Allievi campioni, i ragazzi della stessa categoria in cui giocava il giovane.

Inoltre, alla memoria di Nico Martinelli, i ragazzi della “Vis Gazzaniga” hanno voluto dedicare le numerose vittorie conquistate, tanti primi posti guadagnati proprio durante questa terza prova di campionato.

Per la categoria Allievi maschili, la medaglia d’oro è stata conquistata da Nicola Dell’Angelo, mentre per la categoria femminile ha primeggiato Marika Carrara. A seguire, per la categoria Nc, ha primeggiato Andrea Salvoldi. Per quanto riguarda, poi, la classifica assoluta, il primo posto è andato a Giovanni Salvoldi, mentre la gara del doppio è stata vinta dal “tandem” Marika Carrara e Fausto Gherardi.

Per la cronaca, la “Vis Gazzaniga” non è nuova a queste imprese. Basti pensare che lo scorso 22 dicembre, nella palestra Cavezzali di Bergamo, durante la seconda prova del campionato di tennis tavolo, la “Vis Gazzaniga” si era così distinta, da competere ad armi pari con la più blasonata “Olimpia” di Bergamo. Ma, senza timori reverenziali, la “Vis” aveva conquistato il primo, il secondo e il terzo posto nella categoria femminile, il secondo posto nel doppio e il gradino più alto del podio nella categoria Allievi. Proprio niente male. E, per quanto riguarda invece la classifica assoluta, ancora una grande performance della squadra gazzanighese, che ha conquistato un primo e un terzo posto.

Non c’è proprio verso, quindi. Quest’anno è la stagione giusta per far vedere di che pasta è fatta la “Vis Gazzaniga”. In una specialità, peraltro, emergente o, quanto meno, di nicchia.

Comunque, a parte le quisquiglie sulla diffusione di questo sport, il tennis tavolo appunto, la “Vis” sta veramente esaltando il nome di Gazzaniga, portandolo sui “tavoli” di tutta la provincia. E, grazie a questo sport, la “Vis” si sta espandendo sia dal punto di vista dei partecipanti sia per quanto riguarda i risultati conseguiti, veramente ottimi nelle gare provinciali, regionali e anche nazionali.

Il tennis tavolo è un passatempo adatto a tutti, ma è anche uno sport che richiede tanta costanza e allenamento, oltre che molta concentrazione. E, per raggiungere gli eccellenti risultati conseguiti dagli atleti della “Vis”, ci vogliono proprio tutte queste condizioni.

 

Silvia Pezzera