Un evento importante, strategico per certi versi, che ormai si ripete da anni sul territorio albinese, ma che si estende con un più ampio raggio d’azione, cercando di coinvolgere tutta la Bergamasca. E’ “Impariamo a stare insieme” (a volte basta un sorriso), una manifestazione organizzata dall’associazione “Federica Albergoni Onlus” di Albino, per la diffusione alla donazione del midollo osseo e, per quanto riguarda l’edizione 2018, per la raccolta di fondi da destinare alla terza borsa di studio per biologi, da donare poi al Centro Donatori dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo
L’evento è in calendario il 17, 18, 19 e 20 maggio, presso il Parco Alessandri, ad Albino.
“E’ un momento importante della nostra attività annuale – spiega il presidente Maurizio Albergoni – L’evento, oltre a coinvolgere tantissime persone con iniziative di festa e intrattenimenti vari, ha lo scopo di raccogliere fondi per una borsa di studio annuale a favore di un biologo del laboratorio di Immunoematologia del reparto di Medicina Trasfusionale dell’ASST Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Nel 2017 abbiamo ottenuto tre importanti risultati. Attraverso le numerose campagne di sensibilizzazione, nel mese di dicembre, a Pradalunga, abbiamo raggiunto il numero di ben 1.000 persone tipizzate. A giugno, abbiamo registrato il decimo donatore. La percentuale di compatibilità è di 1 su 100.000. Una celebre canzone dice: “uno su mille ce la fa”, con la nostra Associazione 10 su mille ce l’hanno fatta: hanno donato un’effettiva speranza di vita ad altrettante persone; vista la percentuale siamo riusciti a ridurla di parecchio. Infine, abbiamo realizzato il progetto per una seconda borsa di studio ad un biologo del centro donatori dell’ASST Papa Giovanni XXIII di Bergamo dal costo di 12.000 euro l’anno. Ora, puntando anche alla campagna del 5X1000 e alle prossime attività, siamo alla ricerca di fondi per una terza borsa di studio”.
La manifestazione inizia giovedì 17 maggio, con la cena. Alle 21, esibizione del gruppo bandistico di Pradalunga, con un concerto dedicato a tutte le mamme, in onore anche alla grande maggioranza di persone che si sono tipizzate, appunto, le donne. La presenza del complesso bandistico di Pradalunga è semplice e quasi ovvia. Infatti, nell’ultimissima campagna di raccolta adesioni 2017, alcuni giovani componenti della banda si sono resi disponibili a divenire futuri donatori. Durante la serata, poi, verrà donata la maglietta dell’associazione alla “millesima” persona tipizzata, guarda caso proprio di Pradalunga. E verrà consegnata la seconda borsa di studio per un biologo al Centro Donatori dell’ASST Papa Giovanni XXIII di Bergamo.
Venerdì 18 maggio, l’appuntamento è alle 16, con l’animazione, il truccabimbi, i palloncini e la merenda per i bambini, grazie alla collaborazione del gruppo Liberamente di Pradalunga. Successivamente, alle 16.45, sarà in pista Giusy Gaiti, con l’obiettivo di far ballare i presenti, a passo di Zumba, in attesa della cena. La serata proseguirà a ritmi latino-americani con i Baila Conmigo di Bergamo.
Sabato 19 maggio, nel pomeriggio, ancora animazione con il gruppo Liberamente di Pradalunga. Alle 17, in pista lo Spazio Circo di Bergamo, con giocolieri ed equilibristi: uno spettacolo per bambini ed adulti. Dalle 19, poi, apericena con DJ Jack e, a seguire, musica rock con il gruppo Velleda.
Domenica 20 maggio, il gran finale. Alle12.30, pranzo a base di paella e sangria (su prenotazione), cucinata da una volontaria spagnola: quindi, bontà garantita. Dalle 15, esibizione di ginnastica artistica con le giovanissime atlete della Gym Art. Dalle 17, “Il mio canto libero”, canzoni per tutti con Gianpaolo Gotti. Seguirà, dalle 19, l’apertura della cucina. Quindi, dalle 20, intrattenimento con uno spettacolo di danza del ventre, a cura di Ambra Bellydance, novità di quest’anno. La serata proseguirà con ballo liscio per tutti con Luigi e Anna. Infine, estrazione della sottoscrizione a premi.
“Un bel programma, che spero sappia catalizzare le attenzioni degli albinesi e non – continua il presidente Albergoni – Tante iniziative che puntano alla raccolta fondi. A tal proposito, sottolineo che per il raggiungimento di questo obiettivo dobbiamo ringraziare anche il Gen. Virgilio Pomponi dell’Accademia della Guardia di Finanza per l’importante raccolta fondi effettuata durante il concerto di Natale 2017”.

Ti.Pi.