Manca poco. Ma a breve, la dotazione di servizi e infrastrutture dei due cimiteri di Gazzaniga e Orezzo si presenterà migliore e più funzionale. Circa il cimitero capoluogo l’intervento, in corso di svolgimento, riguarda la realizzazione di 100 nuovi ossari, a fronte della demolizione degli 80 ossari non più utilizzabili. “Dai dati ricavati dall’Ufficio Anagrafe – spiega il responsabile dell’Ufficio Tecnico geom. Camillo Bertocchi – risulta che è sempre più diffusa la cremazione o comunque la ricomposizione dei resti mortali dopo le operazioni di estumulazione o esumazione. Quindi, modificando gli standard attuali del cimitero, abbiamo progettato nuovi spazi per ossari, i quali, possono accogliere cassette per resti mortali o urne cinerarie. Inoltre, rendendosi necessaria la riqualificazione dell’area cimiteriale vicino alla vecchia camera mortuaria, oggi in pessime condizioni, l’amministrazione comunale ha deciso di realizzare 100 nuovi ossari”.
L’intervento è ormai prossimo alla consegna, e prevede l’estumulazione delle urne presenti e le normali operazioni di polizia mortuaria conseguenti (riversamento dei resti mortali nell’ossario comune per gli ossari con contratto scaduto; conservazione in luogo sicuro delle cassette dei resti mortali da ricollocare nei nuovi ossari); la demolizione degli ossari laterali; la sistemazione di ossari prefabbricati; il restauro degli intonaci e tinteggiatura. Costo complessivo dell’intervento: 18.000 euro.
Il cimitero di Orezzo, invece, è oggetto di un intervento più articolato: la realizzazione di un nuovo marciapiede e di nuove opere di urbanizzazione stradale antistanti la struttura cimiteriale. “Chiaro l’obiettivo – continua il geom. Camillo Bertocchi – riordinare urbanisticamente l’area posta nella zona antistante il cimitero, sia per una generale messa in sicurezza della struttura, con la realizzazione di un nuovo marciapiede di collegamento tra il parcheggio pubblico ed il cimitero, sia per dare più funzionalità e decoro agli spazi. Attualmente, infatti, non esiste un collegamento pedonale sicuro tra il parcheggio detto “del sole” e l’ingresso del cimitero, mentre l’area antistante del cimitero versa in uno stato di insicurezza stradale e indecorosità”.
Le opere in questione, poi, saranno collegate, sotto il profilo plano-altimetrico, con quelle di completamento del Piano di Lottizzazione detto “Marchetto”, un piano privato, che è rimasto finora incompiuto.
In particolare: nuovo collegamento tra il parcheggio “del sole” e via Gromplano; nuovo marciapiede di collegamento tra via Gromplano e l’ingresso del cimitero di Orezzo, mediante la realizzazione di un muro di sostegno in cemento armato (questo tratto di marciapiede avrà una pavimentazione in asfalto e barriera metallica zincata di protezione); nuova linea di illuminazione pubblica con sostituzione di due punti-luce, mediante recupero del corpo illuminante esistente e predisposizione di nuovi punti-luce all’ingresso del cimitero; riqualificazione dell’area antistante il fronte nord del cimitero, mediante una nuova pavimentazione in cubetti di granito; realizzazione di un’area di sosta per il carro funebre.
Costo complessivo dell’intervento: 44.000 euro.

Ti.Pi.