Quest’anno noi bambini della Scuola Statale dell’Infanzia di Desenzano abbiamo intrapreso un viaggio speciale, guidati dalle nostre insegnanti infatti abbiamo vissuto una serie di esperienze che hanno coinvolto in particolar modo i nostri sensi e attraverso tatto, vista, gusto, udito e olfatto abbiamo conosciuto e analizzato anche dal punto di vista scientifico la realtà che ci circonda e abbiamo imparato a riconoscere le sensazioni che alcune parti del nostro corpo inviano al cervello, a decodificarle, a classificarle e a dare un nome alle emozioni che ne conseguono, in primo luogo la sensazione di piacere o di rifiuto e fastidio. Le esperienze vissute hanno stimolato e sviluppato le capacità di tutti gli ambiti di competenza specifici della nostra fascia d’età, dal linguaggio durante la descrizione delle proprie sensazioni e l’arricchimento del nostro vocabolario con termini nuovi, all’attività motoria sulla quale si sono basate molte delle esperienze ludiche proposte con l’attenzione rivolta in particolare alla conoscenza del nostro corpo e al riconoscimento degli organi di senso e della loro funzione, dalla logica con cui abbiamo calcolato, classificato, catalogato, misurato, all’ambito scientifico che ci ha visti coinvolti in animate conversazioni sostenendo ipotesi, osservando fenomeni e caratteristiche di elementi della natura o di materiali, valutando cause e conseguenze, dall’attività artistica in cui ci siamo sbizzarriti ad esprimere tutta la nostra creatività e il nostro stile personale affinando capacità fino motorie e di coordinazione oculo manuale nella realizzazione di dipinti e di manufatti con materiali diversi, all’affettività e allo star bene a scuola con i compagni e le maestre, assaporando le piacevoli sensazioni che alcune esperienze ci hanno lasciato! E’ stato molto divertente nuotare tra le foglie, rotolare nella neve, cucinare e assaggiare, annusare e conoscere le erbe aromatiche, fare esperimenti con il ghiaccio e il calore, seguire nello spazio un suono spostandosi a occhi bendati e suonare strumenti facendo l’orchestra, dipingere nella pace dei sensi sui cavalletti come i pittori veri nel nostro giardino ritraendo il meraviglioso ciliegio in fiore , camminare a piedi nudi nell’erba e sentirne il profumo insieme a quello dei fiori , sdraiarci e rotolarci nel prato stando a contatto con la natura, a occhi chiusi rilassarci sentendo il calore del sole sul viso e il canto degli uccellini che abitano i nostri alberi, camminare a piedi nudi e a occhi bendati su stradine speciali fatte di materiali diversi o toccare alcuni oggetti e riconoscerli pur avendo la benda sugli occhi.

E’ stato splendido andare in giro per Desenzano seguendo il percorso vita in mezzo alla natura , ammirare i paesaggi dai mille colori , vedere gli animali e ascoltarne il verso. E’ stato particolarmente emozionante anche conoscere l’Unione Italiana dei Ciechi e Ipovedenti e guidati da loro attraversare al buio e a piedi nudi il percorso tattile allestito in San Bartolomeo e conoscere la loro realtà , le abilità e gli espedienti che devono mettere in atto ogni giorno per affrontare le diverse situazioni con una certa autonomia, con la guida importantissima dei loro inseparabili amici a quattro zampe! Questa esperienza ci ha fatto riflettere e diventare un po’ più sensibili verso chi è diverso in qualcosa da noi e deve affrontare la vita con maggiore coraggio e forza di volontà per superare tutti gli ostacoli.

Il nostro viaggio si è concluso , siamo arrivati a destinazione con un ricco bagaglio, più competenti e consapevoli…. Adesso non ci resta che raggiungere l’ultima meta…le vacanze estive!

 

Le bambine e i bambini della Scuola dell’Infanzia Statale di Desenzano.