Posta la prima pietra per la “green mobility”, a San Paolo d’Argon. Rispettando il programma elettorale della lista “L’Alveare”, che aveva fra i suoi punti prioritari un programma di “mobilità sostenibile” per il rispetto dell’ambiente e contro l’inquinamento da smog, l’Amministrazione comunale ha aperto, in questo mese di novembre, un bando pubblico, destinato ai soli residenti di San Paolo d’Argon, per l’assegnazione di una serie di incentivi che puntano a promuovere la conversione a METANO o GPL degli autoveicoli BENZINA EURO2-BENZINA EURO3, mediante l’acquisto di nuovi autoveicoli BI-FUEL alimentati a GPL o METANO, ELETTRICI o IBRIDI, e per l’acquisto di BICICLETTE ELETTRICHE A PEDALATA ASSISTITA.
“Vogliamo implementare sul territorio comunale la mobilità sostenibile, in particolare elettrica – spiega il consigliere con delega all’Ambiente, Marco Facchinetti – E lo facciamo attraverso questo bando, che rappresenta un punto strategico del nostro programma elettorale e che siamo riusciti a presentare e lanciare in poco più di un anno dal nostro insediamento. A dimostrazione della nostra chiarezza e trasparenza”.
Un bando di estrema validità, ma anche di grande lungimiranza, redatto con l’obiettivo di diffondere una maggiore sensibilità ambientale, dare impulso a differenziate opportunità di mobilità sostenibile, e migliorare così la vivibilità sul territorio comunale.
“Grazie a questo bando – continua Marco Facchinetti – daremo un’ulteriore spinta per la riduzione delle emissioni di CO2 nell’ambito dei trasporti privati e contribuiremo in maniera concreta al miglioramento della qualità dell’aria in ambiente urbano (PM10, NOx), viste le restrizioni approvate dall’”ordinanza regionale protocollo aria”. Sono convinto che occorra migliorare sempre di più l’utilizzo dei veicoli ad alimentazione elettrica, ma anche a metano, gpl o ibridi, sia per gli spostamenti casa-lavoro-studio sia per il tempo libero. Ma c’è di più. Oltre a rispettare pienamente le direttive europee e le indicazioni provenienti da Regione Lombardia, facciamo un ulteriore passo in avanti verso un futuro verde e sostenibile, per la tutela dell’ambiente e il miglioramento della qualità della vita”.
Le risorse stanziate per il bando ammontano a 15.000 euro, previsti nel bilancio 2017. Chiara la finalità dell’iniziativa: incentivare l’utilizzo di veicoli eco-compatibili, nel rispetto dell’ambiente, per la riduzione delle sostanze inquinanti emesse in atmosfera.
Le somme stanziate in bilancio saranno liquidate da parte del Comune, a copertura parziale delle spese, a carico dei soggetti richiedenti il finanziamento: per un importo di 300 euro per la trasformazione di autoveicoli Euro 2 e Euro 3 a benzina convertito ad alimentazione GPL o METANO; per un importo di 800 euro per l’acquisto di nuovo veicolo BI-FUEL alimentato a GPL o METANO, ELETTRICI o IBRIDI e con conseguente dismissione autoveicolo EURO 0 Benzina o EURO 0, 1, 2 DIESEL opportunamente documentata (nella definizione di “nuovo” ricadono altresì i veicoli denominati “Km 0” e le “Macchine Aziendali” con immatricolazione non superiore all’anno dalla data di inoltro della richiesta di contributo); per un importo di 200 euro per bicicletta elettrica acquistata. Si precisa che in tale fase verranno finanziate sino ad un numero massimo di 10 bici elettriche.
Come si legge nel bando, nell’eventualità di somme residuali rispetto alle disponibilità economiche previste nell’anno 2017, alla luce di richieste inoltrate non sufficienti a garantire l’assegnazione dell’intero importo disponibile, si predisporrà una seconda graduatoria denominata “seconda istanza”.
Le domande per l’assegnazione di incentivo devono essere presentate direttamente all’Ufficio Relazioni col Pubblico (URP) del Comune di San Paolo d’Argon nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30, oppure tramite posta raccomandata A.R. oppure mediante posta pec web@pec.comune.sanpaolodargon.bg.it. Il termine ultimo è il 15 dicembre.
Il bando sarà rinnovato per tre anni, per permettere un sempre maggiore avvicinamento della comunità ad una mobilità più “green”.

Ti.Pi.