La comunità di Orezzo si prepara alle festività natalizie e alla festa del Santo patrono

Alberi addobbati, presepi, luminarie, celebrazioni dell’Avvento… Il Natale è ormai alle porte e la comunità di Orezzo, frazione di Gazzaniga, ha in serbo tante iniziative per festeggiare insieme il momento più magico dell’anno.

La Pro Loco Gazzaniga – Orezzo, con il patrocinio del Comune di Gazzaniga e della Provincia di Bergamo, organizza “Natale a Orezzo”, un calendario di speciali eventi, per trascorrere in compagnia le festività natalizie. Ma andiamo con ordine. Martedì 24 dicembre, giorno della Vigilia di Natale, la Pro Loco e le associazioni sportive che operano sul territorio aspettano tutti quanti in piazza, a partire dalle ore 23, per sorseggiare un caldo e corroborante vin brulé e per uno scambio di auguri, in attesa di partecipare alla Messa di mezzanotte. Poi, tutti davanti al camino per le festività natalizia, seguendo il motto “Natale con i tuoi…”.

Breve pausa, infatti, fino a lunedì 6 gennaio, certamente il giorno più atteso ed emozionante del calendario natalizio, durante il quale, dalle ore 14.30 alle ore 17.30, lungo via Leone XIII (dalla piazza di Orezzo, imboccare la strada che si apre a sinistra del ristorante pizzeria “La Penzana del Merèl”), si terrà la rappresentazione del tradizionale “Presepe Vivente”.

In una scenografia ricostruita ad hoc, verrà riprodotto il momento storico della nascita di Gesù, con la raffigurazione di antichi mestieri, il funzionamento di attrezzi da lavoro d’antan e la partecipazione di figuranti nelle vesti di pastori e angeli, accompagnati per l’occasione da animali veri. Non mancherà, inoltre, la possibilità di assaggiare gustosi cibi locali e bevande calde, per sopportare in compagnia il freddo dell’inverno.

In vista della festività di Sant’Antonio Abate, patrono di Orezzo, la cui ricorrenza cade venerdì 17 gennaio, proprio il giorno della vigilia, cioè giovedì 16 gennaio, la comunità del paese organizza, presso il campo sportivo dell’oratorio, una bella, quanto suggestiva serata in compagnia; il cielo sarà illuminato da fuochi d’artificio alle ore 20.30 e, a seguire, alle 21.15, verrà acceso un grande falò, attorno al quale i presenti potranno degustare piatti tipici e riscaldarsi con un bicchiere dell’immancabile vin brulé, il tutto accompagnato dal sottofondo musicale del gruppo “Aghi di Pino”, il quale intratterrà i presenti con canti tradizionali bergamaschi.

Il dì seguente, venerdì 17 gennaio, ricorrenza di Sant’Antonio Abate, verrà celebrata una S.Messa solenne, alle ore 10, alla quale farà seguito la tradizionale benedizione delle automobili. Nel pomeriggio, a partire dalle ore 14.30, si svolgerà un altro rituale che affonda le proprie radici nella tradizione antica: la cosiddetta “Benedizione del sale”.

Tradizione di origini cristiane, la benedizione del sale trae spunto da una frase che Cristo disse ai suoi discepoli: “Voi siete il sale della terra”. Anticamente, infatti, il sale rivestiva un’importanza fondamentale, tanto che vi venivano attribuiti poteri di risanamento e purificazione.

Dopo questa cerimonia, seguirà il tradizionale “Incanto”, una sorta di asta di prodotti locali e attrezzi agricoli.

Infine, Orezzo concluderà il suo programma di feste natalizie domenica 19 gennaio, alle ore 16, presso la chiesa parrocchiale, con il tradizionale “Concerto di Sant’Antonio”, che vedrà protagonista la Banda di Gazzaniga.

 

Silvia Pezzera