La prima prova del Campionato Italiano di Corsa in Montagna (Italiani Individuali e di Società per le Promesse e i Juniores) parte proprio da Gazzaniga con la storica corsa “La Recastello” al compiere dei suoi 70 anni e per l’occasione chiamata “La Corsa del 70°”. Il 5 giugno prossimo i migliori atleti italiani della specialità si sfideranno nella prova tecnica di salita e discesa organizzata dall’ASD La Recastello Radici Group sotto l’egida FIDAL e ad accoglierli saranno le asperità di sentieri e saliscendi di antiche mulattiere della Val Seriana.

Un territorio nato per essere luogo spontaneo di formazione atto a forgiare e fare eccellere uomini e sportivi che hanno segnato la storia delle competizioni dell’atletica e della corsa in montagna, così come dello sci alpino e del ciclismo. Sono questi tre, infatti, gli ambiti sportivi portanti dell’Associazione Sportiva La Recastello nata nel 1952 e trovano tutti perfetta corrispondenza nella cultura e nell’ambiente circostante che caratterizzano Gazzaniga e i suoi splendidi d’intorni.

Questo è quello paesaggisticamente aspetta i partecipanti alla Corsa del 70° La Recastello: dopo una partenza nel caratteristico centro storico di Gazzaniga di fronte al Municipio in cui gli edifici tramandando la storia rurale dei secoli passati, gli atleti dovranno affrontare due giri di un circuito lungo 6 chilometri con un dislivello di 400 mt, un percorso molto vario e a tratti tecnicamente impegnativo con saliscendi anche con pendenze elevate tra asfalto, sentiero sterrato e prati. Usciti dal paese si dirigeranno verso la località Mozzo per poi percorrere la vecchia strada per Orezzo, passando dalla Madonnina dei Grumei e Dossello, tipico esempio di una delle tante contrade della società rurale che per secoli ha caratterizzato il paese e che sono disseminate su tutto il territorio. Il punto più elevato della gara lo incontreranno subito dopo, toccando Orezzo, poi imboccheranno la discesa verso Masserini e il fondovalle con rientro a Gazzaniga. Qui si fermeranno Juniores e Master 60 e oltre, mentre le Promesse, Senior e Master 55 doppieranno il Municipio per ripartire con il secondo giro.

Il Presidente dell’ASD La Recastello Radici Group Luciano Merla racconta con orgoglio come la società sportiva ha preparato e continua a sfornare, campioni dell’atletica italiana: “I nostri top runners, si sono distinti con risultati importanti in tutte le manifestazioni del 2021 sia per i colori della Società sia per i colori della Nazionale Italiana: Samatha Galassi, Alice Gaggi, Lorenzo Cagnati, Fabio Ruga. Per il 2022 gli obiettivi sono di riconfermare le prestazioni del 2021 migliorandole con l’inserimento di nuovi atleti come Vivien Bonzi e Isacco Costa”.

Per l’importante anniversario oltre alla prima prova in calendario del Campionato italiano di Corsa in Montagna, l’organizzazione ha previsto una staffetta che coinvolgerà tutti i settori: atletica, ciclismo e sci, e che porterà una fiaccola da Gazzaniga alla croce (posata dai fondatori della Società nel 1952) del Pizzo Recastello a mt.2886.