La “Olsa” si trasferisce nel milanese

Non chiusura dell’azienda, ma trasferimento di produzione. Comunque, si profila un bel disagio per i 37 dipendenti della Olsa di Albino, la società che produce macchinari per industria farmaceutica e cosmetica. L’azienda, infatti, lo scorso settembre, ha annunciato il trasferimento della produzione a Settala, in provincia di Milano. Proprio nel Milanese la Olsa ha già un sito produttivo e starebbe costruendo un nuovo capannone per ospitare la produzione di Albino.

 

In verità, è da tempo che la Olsa, che fa parte del gruppo Masco, con quartier generale a Milano, sta cercando capannoni industriali in provincia di Bergamo che rispondano alle sue strategie produttive, ma invano. Nessuna soluzione alternativa, nonostante alcuni interessamenti a Seriate e Brembate. Non avendo trovato capannoni idonei per qualità e prezzo, ha deciso un’altra linea di intervento: la costruzione di un nuovo capannone a Settala.

Per molti lavoratori della storica azienda albinese (gli attuali capannoni dove si trova la Olasa risalgono agli anni ’70) è stato davvero un duro colpo, anche perché, dopo la crisi, quest’anno la società ha registrato degli utili ed è un punto di riferimento nel suo campo per la produzione di macchinari per l’industria farmaceutica e cosmetica. La prospettiva di fare i pendolari coprendo una distanza di circa 140 chilometri al giorno non è certo allettante, ma i sindacati di categoria sono al lavoro per cercare di compensare il disagio del trasporto ai lavoratori e creare le condizioni perché siano liberi di accettare o meno la proposta aziendale.

Il trasferimento è previsto per la prossima primavera, verso aprile/maggio.

A monte di tutto questo, però, sono d’obbligo alcune considerazioni, di natura socio-economica. Un’altra azienda se ne va dalla Val Seriana, nello specifico da Albino: e questo, al di là dell’aspetto occupazionale, che è pur grave, perché coinvolge 37 famiglie, rappresenta un ulteriore impoverimento, sotto il profilo imprenditoriale, dell’intera Val Seriana, che sta pagando ancora le conseguenze della crisi economica.

Per la cronaca, la Olsa produce le migliori apparecchiature per produzione di liquidi, semi-solidi e solidi e impianti per l’industria farmaceutica, cosmetica e chimica. Con sede in Italia, le rappresentanze di vendite e servizi Olsa sono presenti in oltre 30 paesi nel mondo. Gli uffici generali si trovano a Milano. Ad Albino è presente (ancora per poco) la produzione, il montaggio e le strutture per i test.

 

Sara Nicoli